in Sicilia Turismo e svago Lavoro Shopping Casa Auto e moto Sposi Myhome Annunci OkMail Feed RSS

www.guidasicilia.it

 
Questa testata aderisce all'ANSO

Agrigento  Caltanissetta  Catania  Enna  Messina  Palermo  Ragusa  Siracusa   Trapani  
ricerca
 
  guidasicilia web  
Aziende|Prodotti|Servizi
News Ambiente  -  Attualità  -  Cinema  -  Costume  -  Cronaca  -  Cultura  -  Dall'estero  -  Economia  -  Impegno civile e solidarietà  -  Lavoro  -  Musica e spettacolo  -  Politica  -  Scienza e tecnologia  -  Sport  -  Trasporti  -  Turismo  -  Ultim'ora

Trasporti


Al via le nuove regole per i neopatentati



Scattano oggi le nuove norme per i neopatentati che non potranno guidare subito i veicoli superiori a 70 kiloWatt
Condividi questo articolo su



Scattano oggi, mercoledì 9 febbraio, le nuove norme per i neopatentati, che limitano a 70 kiloWatt (95 CV) la potenza dei veicoli che è possibile guidare il primo anno dopo il conseguimenti della patente.
Per l'esattezza, in base al Nuovo Codice della Strada, entrato in vigore lo scorso 13 agosto, coloro che conseguiranno la patente B di guida per autoveicoli da domani non potranno guidare veicoli con potenza relativa superiore a 55 kiloWatt (75 CV) per tonnellata di peso del mezzo. In ogni caso, comunque, non sarà possibile mettersi al volante di veicoli di potenza massima superiore a 70 kW, indipendentemente dal peso del mezzo.
C'è poi un altro vincolo: ovvero, il divieto - valido per i primi tre anni dal conseguimento della patente di categoria B e comunque per tutti i patentati al di sotto dei venti anni - di superare i 100 km/h in autostrada e i 90 km/h sulle strade extraurbane principali. Ma il limite di potenza vale anche per chi, scoperto alla guida dopo aver fatto uso o commercio di stupefacenti, è costretto - per via della revoca della patente - a chiedere un nuovo rilascio: in questo caso addirittura, il periodo di 'limitazione' della potenza dura tre anni. C'è un'eccezione a questa norma, e riguarda i neo-patentati alla guida di veicoli addetti al servizio di invalidi, purché il soggetto invalido sia presente nel veicolo.
Le sanzioni per chi viola le nuove norme sono piuttosto pesanti: infatti, se scoperti alla guida di una vettura troppo potente si rischia una multa di 148 euro, oltre alla sospensione della patente da due ad otto mesi, mentre per il superamento dei limiti di velocità la multa può arrivare a 608 euro.
L'elenco delle auto 'guidabili' è comunque abbastanza lungo e differenziato: si va dalla Alfa MiTo 1.4 16v Junior all'Audi A3 1.6 tdi da 90 CV, dalle Fiat 500 (ma non le versioni Abarth o il moderno TwinAir turbo da 85 CV) alla nuova Opel Astra (ma solo il 1.3 diesel da 95 CV). Non mancano modelli 'importanti' come la Mercedes classe B 160, mentre il limite peso/potenza esclude alcune classiche city-car giovanili come la Toyota iQ: nonostante le dimensioni minuscole, nella versione 1.3, con i suoi 99 CV, è decisamente out per i neopatentati. [Adnkronos]

- Arrivano i nuovi limiti, ma gli agenti sono impreparati di Celi e Cangialosi (Il Fatto Quotidiano)

09/02/11


Contatta la redazione Stampa questa pagina



I forum consigliati da Guida Sicilia
  • cronaca | Expo: comitato No canal scrive a Pisapia, blocchi progetto vie d'acqua (1 testo)
  • Le altre notizie in Trasporti


    powered by S4U
    prenota il tuo soggiorno in Sicilia Media Center ADNKronos segnalato da Virgilio
    Invia ad un amico
    Inizio pagina
    Home

    © 2002- S4U S.r.l. Socio Unico - Capitale Sociale € 10.000,00 Int. Vers. - N° REA 229125 - P.IVA 04999810825
    Tutti i diritti riservati. All rights reserved
    Chi siamo | Lavora con noi | Aspetti legali | Soluzioni Web | Publisicily | Pubblicità

    info: info@guidasicilia.it marketing:marketing@guidasicilia.it redazione:redazione@guidasicilia.it pubblicità:pubblicita@guidasicilia.it

    Segui Guidasicilia su Twitter Segui Guidasicilia su Twitter