Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

"WAAG. We Are All Greeks!" al Museo Riso di Palermo

Sicilia e Grecia unite in un progetto che ne esalta la cultura, la storia, oltre che un comune destino mediterraneo

-waag-we-are-all-greeks-al-museo-riso-di-palermo
Quando
da venerdì 08 ottobre a mercoledì 08 dicembre 2021

Stelios Faitakis, For the Interpretation of Symbols

Approda al Museo Regionale di Arte Moderna e Contemporanea di Palazzo Riso
, dopo l’inaugurazione di Salonicco, la mostra internazionale “WAAG. We Are All Greeks! - Είμαστε όλοι Έλληνες!” che vede unite Sicilia e Grecia in un progetto che ne esalta la cultura, la storia, oltre che un comune destino mediterraneo.

La mostra, dedicata al bicentenario della lotta greca per l'indipendenza (1821-2021, duecento anni dopo la Rivoluzione), è ideata e curata da Francesco Piazza con Vassilis Karampatsas. Il progetto, che dal 14 maggio è stato in mostra al Museo della Cultura Bizantina di Salonicco, prosegue coinvolgendo numerosi artisti, italiani e greci, che hanno compiuto un lavoro interpretativo molto importante, attualizzando ideali e contenuti propri della Rivoluzione e ponendo nuove domande su come questi ideali siano cambiati dopo 200 anni, su cosa rappresentano oggi e quanti di essi sono ancora vivi nella coscienza di ognuno.


Ignazio Cusimano Schifano, The flag loop

Il titolo, ispirato ai versi del poema Hellas di Percy Bysshe Shelley, vuole ricordare gli eventi che nel 1821, scossero le coscienze di tutta l'Europa unendole, in una spinta ideale, a sostegno del popolo greco nella conquista dell'indipendenza dal dominio ottomano. In occasione della mostra saranno esposte per la prima volta due opere del pittore Theofilos Chatzimichaìl (1870-1934), artista che ha raccontato attraverso i suoi lavori episodi e personaggi della Rivoluzione greca; le opere esposte fanno parte della collezione Aggelidakis.

La tappa palermitana si arricchisce, rispetto alla precedente presentata a Salonicco lo scorso maggio, di due contributi molto importanti. Il primo nasce dalla collaborazione con il Museo Riso. Verranno esposte, in una sala attigua, due opere facenti parte dell'archivio SACS, realizzate in occasione di progetti culturali tra Italia e Grecia nel 2010: il video Omonia Hisses, dell’artista siciliano Domenico Mangano e il dipinto Here del greco Vassilis Patmios Karouk mentre verrà illuminato, nel cortile del palazzo il neon di Giuseppe Lana che riproduce in lingua greca l’epigrafe incisa nel Palazzo della Civiltà, al quartiere EUR di Roma.


Filippo La Vaccara, Kapitanissa

Il progetto, organizzato dalla “Comunità Ellenica Siciliana - Trinacria” di Palermo con la collaborazione del Museo della Cultura Bizantina di Salonicco e il Museo d'Arte Moderna e Contemporanea di Palazzo Riso, si avvale della consulenza storica di Nikos Tompros, professore associato di Storia Politica presso l'Accademia Militare di Grecia ed è accompagnato da un catalogo edito dalla Serradifalco Edizioni, Palermo.

L’ESPOSIZIONE - Si snoda attraverso un percorso in sette tappe, o temi: Bandiera, Sacrificio, Eroi, Patria, Filellenismo, Potere Politico e Libertà, che rappresentano idee e simboli universali. I temi sono descritti storicamente attraverso quadri sinottici reinterpretati attraverso le opere di 15 artisti che fanno parte della nuova generazione dell'arte contemporanea italiana e greca. La Grecia è rappresentata da: Spyros Aggelopoulos, Manolis Anastasakos, Kiki Kolympari, Nikos Moschos, Giorgos Tansarlis, Stelios Faitakis, Georgia Fambris mentre per l'Italia sono presenti opere di: Andrea Buglisi, Michele Ciacciofera, Giorgio Distefano, Emanuele Giuffrida, Filippo La Vaccara, Ignazio Cusimano Schifano, Max Serradifalco, William Marc Zanghi.


Georgia Fambris, Terms and conditions

Una novità di questa tappa è la partecipazione di AnimaSyros, importante Festival internazionale di animazione ormai giunto alla dodicesima edizione e da sempre connesso anche all'arte contemporanea. Il tema dell'edizione 2021, la Libertà, è stato lo spunto per realizzare il corto dedicato ed ispirato ad una delle opere esposte.

Quando - dall'8 ottobre all'8 dicembre. Dal martedì al sabato dalle ore 9 alle ore 18.30 (ultimo ingresso ore 18), la domenica dalle 9 alle 13 (lunedì chiuso). Ingresso libero.

​​​INFO GREEN PASS
Dal 6 agosto, ai sensi dell’articolo 3 del d.l. 23 luglio 2021 n. 105, l'accesso alla mostra sarà consentito secondo una di queste modalità:
1. Test molecolare o antigenico rapido negativo effettuato nelle 48 ore precedenti l'accesso
2. Prima dose di vaccino
3. Ciclo vaccinale completo
4. Certificato che attesti di essere guariti dal covid-19 negli ultimi 6 mesi
Sono esenti i minori di 12 anni e coloro che abbiano una idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti con circolare del ministero della salute
Sarà obbligatorio munirsi di mascherina e rispettare il distanziamento sociale
La mostra sarà realizzata nel rispetto delle vigenti disposizioni sanitarie: in assoluta sicurezza, posti numerati su pianta e biglietti nominali

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE