Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine
 Cookie

Alla Fondazione La Verde La Malfa chiude “NEEEV. Non è esotico, è vitale”

Diciotto fotografie di grande formato che ritraggono la città di Mosu, in Iraq

alla-fondazione-la-verde-la-malfa-chiude-neeev-non-e-esotico-e-vitale
Quando
sabato 26 novembre 2022

Sabato 26 novembre alle 18, presso la Fondazione La Verde La Malfa - Parco dell’Arte di San Giovanni La Punta (Via Sottotenente Pietro Nicolosi, 29), chiuderà “NEEEV. Non è esotico, è vitale”, personale di Begoña Zubero che, curata da Giorgio Agnisola ed ideata da Alfredo La Malfa e Dario Cunsolo, ha permesso di ammirare diciotto fotografie di grande formato che, realizzate nel dicembre 2018, ritraggono la città di Mosul, in Iraq, nel momento della ricostruzione, pochi mesi dopo il terribile attacco che ha portato alla resa dello Stato Islamico.

L’evento costituirà, pertanto, l’ultima occasione per osservare da vicino le opere dell’artista basca, opere che ne attestano non soltanto il grande talento, gratificato negli anni da una lunga serie di pregevolissimi eventi espositivi, ma costituiscono l'ultima tappa di un percorso artistico che, fin dagli esordi, l'ha vista definire ed approfondire una fotografia a tesi, contraddistinta da una tecnica, formale ed estetica, ineccepibile in cui la documentazione e la ricerca hanno consentito di dare vita a rappresentazioni di grande intensità intellettuale.

L’esposizione, bellissima esperienza che ci ha consentito di far vedere ad un ampio pubblico gli scatti della Zubero e di dimostrare, in questo angosciante momento storico, quale importante contributo possa portare l’arte per costruire una cultura profonda a favore della pace, ci presenta Mosul nel momento in cui ritorna, sorprendentemente, ad una vita quotidiana che immaginiamo impossibile, ma che risorge tra le crepe della distruzione, grazie alla capacità dell’essere umano di sopravvivere in condizioni avverse.

L’appuntamento che si celebra presso la Fondazione La Verde La Malfa è anche il secondo di un nuovo ciclo di conferenze che, organizzato dalla Fondazione Casa della Divina Bellezza di Forza d’Agrò, ha il seguente titolo: “Essere sui crocevia. Scegliere la possibilità, in un itinerario di vita, arte e fede”. Un tema che viene svolto dando voce ad una serie di esperienze che in comune hanno il manifestare una forte volontà di connettersi, di empatizzare con i sentimenti degli esseri umani che attraversano la nostra esistenza, con noi stessi, con la natura che ci circonda, con l’intero universo. Il tutto senza mai dimenticare che l’intrecciarsi di Bellezza e Spiritualità ci aiuta a mantenere il contatto con il Divino.

Quella di inserire l’evento conclusivo della personale di Begoña Zubero all’interno del percorso portato avanti dalla Casa della Divina Bellezza è una scelta non casuale, dettata dalla consapevolezza che le fotografie esposte alla Fondazione La Verde La Malfa palesano quel desiderio di empatia e quella voglia di (ri)socializzare dopo la guerra che sono parte integrante della tematica proposta quest'anno.

Quando: il 26 novembre dalle 18 - 22
Evento su Facebook

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia