Palermo Dantesca. Inferno, Purgatorio, Paradiso

Organizzato dall'Associazione TACUS - Arte Integrazione Cultura

Quando
domenica 18 marzo 2018
palermo-dantesca-inferno-purgatorio-paradiso

«Considerate la vostra semenza: fatti non foste a viver come bruti,
ma per seguir virtute e canoscenza»

Dante Alighieri, Inferno – Canto XVII

Cosa sarebbe successo se Dante fosse vissuto ai giorni nostri e avesse ambientato la sua Commedia nella città di Palermo? Quali luoghi avrebbero ospitato inferno, purgatorio e paradiso e quali personaggi sarebbero finiti tra le spire dei suoi terribili gironi? Una ricostruzione storico - allegorica dell'universo dantesco, tra storie e personaggi, che si sboda nel dedadlo di vie del centro storico cittadino. È Palermo dantesca. Inferno, Purgatorio, Paradiso, il tour ideato e proposto dall'associazione TACUS - Arte Integrazione Cultura, in programma domenica 18 marzo.

«Nel mezzo del cammin di nostra vita mi ritrovai per una selva oscura ché la diritta via era smarrita. Con queste parole Dante dava inizio alla Divina Commedia e così ha inizio il nostro tour - riferisce l'organizzatrice e ideatrice del tour, Flavia Corso - Capita spesso che i ritmi della modernità ci allontanino dalla bellezza e dalla ricchezza che solo la poesia può offrire e proprio per questo abbiamo voluto proporre un itinerario atipico, per certi versi, che tenti di ricostruire l'universo descritto dal Poeta all'interno di luoghi caratteristici del territorio palermitano, per rileggere la Divina Commedia da un'ottica differente. Partendo dalla Vucciria, idealmente identificata come l'inferno, risaliremo lungo la Cattedrale, sede del paradiso, alla scoperta di vicende e personaggi legati alla storia e alla tradizione cittadina, successivi all'età di Dante, ma che meriterebbero, ciascuno a modo proprio, una menzione all'interno delle tre cantiche».

Un viaggio nel viaggio, dunque, una sorta di mise en abyme, per vedere ciò che il Sommo Poeta vide e porre il piede sull’orma impressa dal suo. Un'occasione per assaporare il fascino e l'incanto di un'opera senza tempo e ripercorrere un passato che ritorna presente.

Il raduno dei partecipanti è fissato, alle ore 16.00, a Piazza San Domenico. Il contributo a sostegno dell'iniziativa è di € 3 (soci Tacus) e di € 5 (non tesserati).

N.B.: la data e l’orario dell’evento in programma sono suscettibili di variazione. L'evento sarà effettuato al raggiungimento di un minimo di 20 partecipanti. In caso di mancato raggiungimento del numero partecipanti, condizioni meteorologiche avverse e/o altre ragioni organizzative, lo staff si riserverà di annullare e/o posticipare l’evento in programma, comunicando tempestivamente eventuali modiche telefonicamente a tutti gli iscritti.

Info
TACUS - Arte Integrazione Cultura
Associazione di promozione sociale
Cell. 320 2267975
www.tacus.it
info@tacus.it

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia