Storie di Taverna

Gaetano Basile racconta come sono nate le ricette più importanti della tradizione siciliana

Quando
mercoledì 13 febbraio 2019
storie-di-taverna
  • Titolo - Storie di Taverna, con Gaetano Basile
  • Dove - Sanlorenzo Mercato a Palermo
  • Quando - Mercoledì 13 Febbraio dalle ore 20.30 alle 23.00
  • Costo cena servita in osteria con racconto di Gaetano Basile - € 20 in prevendita, € 24 la sera dell’evento (se saranno rimasti posti disponibili).
  • I biglietti in prevendita si possono acquistare - presso la Vineria di Sanlorenzo Mercato, dal lunedì alla domenica, dalle 10.00/22.00
  • Info - Cell. 335 8359556 (orari d'ufficio)


Come nasce il “falsomagro”? Perché si dice “pasta agglassata”? Perché la chiamiamo “melanzana alla parmigiana” se quando fu inventata il parmigiano non esisteva ancora? Perché si chiama “pasta alla palina”? Cosa sono le “fave a cunigghiu”? Cos’hanno a che fare i “ciciri” con la dominazione francese a Palermo?

Dietro ognuna di queste domande c’è una storia meravigliosa che racconta pezzi di vita di Palermo. Storie che avevano un habitat preciso: la taverna. “Le storie di taverna mi cantò per ninna nanna”, cantava Lucio Dalla in una delle sue più celebri canzoni. E al Mercato a “cantarle” sarà invece Gaetano Basile, voce unica della Palermo che fu, studioso della tradizione siciliana e tra i massimi esperti della storia di Palermo, fin dalla sua antichità. 

Ascolteremo queste storie nel modo migliore che potevamo immaginarci: mangiando i piatti raccontati attraverso ricette originali, ricostruite dal percorso storiografico di Basile. Ogni pietanza che assaggeremo sarà come la pagina di un libro affascinante, tutto da scoprire. E proveremo la sensazione di mangiare esattamente le stesse cose che mangiavano i nostri nonni e i nonni dei nostri nonni. 

Le cene, a numero chiuso e ingresso limitato (50 posti), avranno dunque dei menù speciali e ogni portata sarà raccontata e descritta da Gaetano Basile, tra curiosità, documenti inediti, aneddoti divertenti, testimonianze storiche ufficiali e oggetti originali recuperati. Ad innaffiare la cena del 13 febbraio, il Perricone di Tenute Orestiadi, sponsor speciale della serata che per l'occasione propone un rosso dall'incredibile bouquet aromatico di frutti a bacca rossa misto a sentori di pepe nero e spezie mediterranee. 

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia