Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Triunfi: Rusulia, patruna di lu suli, di la luna e di li stiddi

Mostra evento sui tradizionali Triunfi che coniuga arti visive, teatro, relazione e tradizione

triunfi-rusulia-patruna-di-lu-suli-di-la-luna-e-di-li-stiddi
Quando
da domenica 05 settembre a giovedì 30 settembre 2021

Ph. Rossella Puccio

Domenica 5 settembre nel quartiere palermitano di Danisinni si è festeggiata la Santuzza, nell’ambito delle iniziative organizzate per il Festinello 2021, con la mostra “Triunfi: Rusulia, patruna di lu suli, di la luna e di li stiddi” che coniuga arti visive, teatro, relazione e tradizione, tra gli spazi del Museo Sociale Danisinni e dell'Orto-Fattoria “Parco Sant’Agnese” (Vicolo Ganci, 9 - Palermo). Date e Orari - Visitabile tutte le mattine gratuitamente dalle ore 9 alle ore 13 fino al 30 settembre.

L’evento, ideato e curato da Valentina Console, presidente del Museo Sociale Danisinni in collaborazione con l’artista palermitano Nicola Console e il regista Gigi Borruso, direttore di Danisinni Lab, è promosso dal Comune di Palermo e dall’Assessorato alle Culture all’interno del Festinello 2021.

"Triunfi: Rusulia, patruna di lu suli, di la luna e di li stiddi” inaugura con l’occasione una nuova stagione per il Museo Sociale Danisinni e il suo laboratorio di teatro di comunità DanisinniLab, che dopo un lungo periodo di fermo, tornano a operare sul quartiere dando vita a eventi e operazioni che hanno un valore sociale oltre che artistico. Il Triunfo che alimenta la speranza attraverso l’esempio della vita della Santa, qui celebra l’uomo alle prese con la difficile esperienza dello stare al mondo.

Per le strade e i vicoli del quartiere Danisinni, durante i festeggiamenti per Santa Rosalia, la gente ha assistito a delle scene insolite dove delle figure sacre, dei simulacri, si sono animate interagendo in questo particolare contesto. Chi si è trovato da queste parti, in quei giorni, non può non aver avuto la sensazione di partecipare ai preparativi di un rito, a qualcosa d’inequivocabile, per genere di rappresentazione, eppure di frammentario e incompiuto.

La mostra e i sacchi sacri indossabili di Nicola Console 
Le opere esposte, un corpus di 29 pezzi di grandi e piccole dimensioni, sono sacchi neri di tela cuciti a mano su cui l'artista, con l’uso di solo acrilico bianco e attraverso i valori cromatici del bianco e nero, sviluppa in senso moderno la tradizione iconografica della pittura devozionale umanistica. Deposizioni, pietà, immagini della morte e della resurrezione ispirati a opere rinascimentali, che richiamano alla memoria le opere di Bellini e Bramantino. 

Triunfi. I sacchi di Palermo. Arte relazionale e opera video
Nicola Console e Rossella Puccio hanno dato vita a un’opera che rielabora la documentazione video di una piccola processione artistica estemporanea realizzata nel corso di tre giornate a Danisinni, in cui i “sacchi sacri indossabili” di Console sono stati animati da attrici e attori di DanisinniLab, sfilando attraverso gli spazi e i luoghi nodali del quartiere Danisinni. Riprese in presa diretta hanno registrato le emozioni e le reazioni di grandi e piccoli di fronte a queste grandi figure simulacro in bianco e nero che si muovevano intorno agli spazi comunitari. Gli scorci di un quartiere antico e affascinante, con le sue contraddizioni e questa umanità impegnata nel proprio riscatto, fanno da scenario a una performance che genera relazione, come negli spettacoli di strada del “Bread and Puppet Theatre” che a partire dagli anni ’60 usando elementi simbolicamente significativi come il pane e i pupazzi (e marionette, di dimensioni gigantesche) sfilava per piazze e strade distribuendo alla fine il pane agli spettatori.

Triunfi, arti visive e spettacolo
Gigi Borruso, direttore di DanisinniLab, riprendendo le forme dei tradizionali Triunfi dedicati a Santa Rosalia riscopre e restituisce nella sua regia il senso di una festa antica che anche quest’anno non ha percorso le strade di Palermo. La Città ogni anno si appella a Rusulia, alla sua memoria, al tempo mitico in cui il male fu vinto e la vita riprese il suo ciclo, temprata dalle sofferenze patite. Lo spettacolo si riconnette al senso della promessa, dell’attesa e della rinascita così strettamente legati al culto di Rosalia e - inevitabilmente -  al momento storico che stiamo vivendo.

INFO

INFO GREEN PASS
Dal 6 agosto, ai sensi dell’articolo 3 del d.l. 23 luglio 2021 n. 105, l'accesso alle mostre sarà consentito secondo una di queste modalità:
1. Test molecolare o antigenico rapido negativo effettuato nelle 48 ore precedenti l'ingresso
2. Prima dose di vaccino
3. Ciclo vaccinale completo
4. Certificato che attesti di essere guariti dal covid-19 negli ultimi 6 mesi
Sono esenti i minori di 12 anni e coloro che abbiano una idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti con circolare del ministero della salute
Sarà obbligatorio munirsi di mascherina e rispettare il distanziamento sociale
La mostre saranno  realizzati nel rispetto delle vigenti disposizioni sanitarie: in assoluta sicurezza, posti numerati su pianta e biglietti nominali

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE