Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

I weekend de Le Vie dei Tesori

Torna uno dei festival più importanti d'Italia che permette di scoprire la Sicilia più autentica

09 settembre 2020
i-weekend-de-le-vie-dei-tesori
  • Hai una struttura ricettiva o un'attività turistica che vuoi rendere visibile? Fallo ora gratuitamente - CLICCA QUI

Riparte "Le Vie dei Tesori", uno dei più grandi festival italiani dedicati alla scoperta del patrimonio delle città. Un'occasione davvero ghiotta e interessante per scoprire la Sicilia più autentica e con uno strumento unico e smart.
Quella di quest'anno sarà un'edizione che si svolgerà in ben 14 città e borghi di tutta l'Isola e in 9 weekend compresi tra il 12 settembre e l'8 novembre 2020.

Le Vie dei Tesori partirà sabato 12 settembre in contemporanea da TrapaniMarsalaMazara del Vallo, BagheriaCaltanissettaMessinaSambuca di Sicilia e, nell'ultimo weekend, anche Naro. Ad ottobre toccherà a CataniaRagusaScicli e NotoSciaccaMonreale e all'ammiraglia, Palermo, dove il festival è nato 14 edizioni fa.
Terrazze, giardini, cupole, musei, chiese, palazzi storici saranno aperti e raccontati sotto una nuova luce e nel rispetto della sicurezza. [www.leviedeitesori.com]

Le tappe de Le Vie dei Tesori

TappaPALERMO


Foto di Igor Petyx

A Palermo, culla de Le Vie dei Tesori, sono un centinaio i siti aperti alle visite guidate, ai tour urbani alla scoperta della città nascosta, agli eventi culturali.
Per il quattordicesimo anno sarà la festa di Palermo. Una Palermo dal basso, dall’alto, la Palermo del Liberty e la Palermo dei misteri, Palermo dei musei e delle ville, di Serpotta e di Borremans, Palermo sulle tracce degli ebrei, Palermo con la sua lunga eredità arabo-normanna che si legge in chiese e palazzi fino alla fine dell’Ottocento. Una Palermo che fa sistema, mettendo in rete istituzioni, associazioni, imprese.
Una Palermo da vivere, una Palermo da scoprire, una Palermo da narrare. [Guarda il programma - CLICCA QUI]

- Palermo è il posto più stupendo del mondo (Guidasicilia)

TappaCALTANISSETTA

Cimitero monumentale degli Angeli di Caltanissetta - ph Leandro Janni
Il Cimitero monumentale degli Angeli di Caltanissetta in una foto di Leandro Janni - www.italianostra.org

Posta quasi al centro della Sicilia, Caltanissetta deve il nome agli Arabi, Qalat-an- Nisa, che significa 'Castello delle donne'. La città siciliana, dal 12 al 27 settembre, aprirà le porte di abbazie, musei minerari, ville, palazzi nobiliari. Un patrimonio straordinario che, con la XIV edizione de Le Vie dei Tesori, si mostra in tutta sicurezza tra visite ed esperienze speciali. [Guarda il programma - CLICCA QUI]

- Nel cuore della Sicilia, Caltanissetta (Guidasicilia)

TappaMESSINA


Chiesa di Santa Maria di Gesù Superiore - Il Ritiro - Presunta Tomba di Antonello

Le Vie dei Tesori a Messina per il quarto anno. Zancle, l’antica "falce" affacciata sullo Stretto, tra Scilla e Cariddi. Zancle, la città eroica, sopravvissuta a invasioni, conquiste, rivolte. La città del grande Antonello, la città da cui passò in fuga Caravaggio. Devastata dal terremoto del 1908 e rinata spezzata, dolente, ma ancora viva. Da quel cataclisma sono sopravvissuti chiese, ipogei, forti, ville, opere d’arte. Un patrimonio straordinario che con Le Vie dei Tesori si mostra in tutta sicurezza con l’orgoglio della sua storia. [Guarda il programma - CLICCA QUI]

Messina, che contese a Palermo il ruolo di capitale siciliana (Guidasicilia)

TappaCATANIA

Ai piedi del vulcano attivo più alto d'Europa, l'Etna, sorge Catania. "Melior de cinere surgo", ovvero "rinasco dalle ceneri ancor più bella". Catania è così, come la fenice che trattiene l'iscrizione incisa sulla Porta Garibaldi, a simbolo di una popolazione che, instancabile, ha continuato a ricostruire la propria città sulle ceneri della precedente. Quella che vediamo oggi è il risultato dell'ultima splendida ricostruzione del 1693.
Le Vie dei Tesori promuove quest'anno a Catania la sua terza edizione, aprendo in tutta sicurezza anfiteatri, giardini, chiese, cupole, palazzi nobiliari... [Guarda il programma - CLICCA QUI]

- Catania, rinata dalle sue ceneri come l'Araba Fenice (Guidasicilia)

TappaTRAPANI

Leggenda vuole che la città di Trapani sia stata originata dalla falce caduta a Cerere, mentre sul carro trainato da serpi alate cercava la figlia Proserpina, rapita da Plutone. La falce caduta in mare si trasformò così in un promontorio arcuato che prese il nome di 'Drepanon' che, in greco antico, significa appunto falce.
La città del sale, di mura e bastioni, di cupole, mulini e torri, offre le sue bellezze per la terza volta alle Vie dei Tesori... [Guarda il programma - CLICCA QUI]

- Trapani, città dei due mari (Guidasicilia)

TappaRAGUSA

Nella zona orientale di Ragusa, adagiata in cima ad una collina che sovrasta una vallata ricoperta da rigogliosa vegetazione, sorge Ibla, rara perla incastonata nella magnifica Val di Noto. "Iusu", come la chiamano i suoi abitanti in contrapposizione alla città moderna che sta "Supra", costituisce l'anima barocca di Ragusa, rinata più bella di prima dopo il terremoto del 1693 che segnò la seconda vita della città.
Un salotto a cielo aperto dove il tempo sembra essersi fermato e dove si susseguono cortili segreti, dimore aristocratiche, chiese spettacolari tutte da scoprire... [Guarda il programma - CLICCA QUI]

- Ragusa Ibla, tesoro del mondo intero (Guidasicilia)

TappaMONREALE

Monreale ha una particolarità storica di grande importanza: quella di essere una città sorta attorno all'immensa e meravigliosa Cattedrale a partire dal 1174. Così la volle re Guglielmo il Buono: fu il suo schiaffo all'arcivescovo Gualtiero Offamilio che stava costruendo la Cattedrale di Palermo. Tanto ricco era all'esterno il duomo del capoluogo, altrettanto lo sarebbe stato all'interno quello di Monreale...
Ma è tutto il borgo a lasciare esterrefatti. I quartieri sono un dedalo di viuzze, cortili e chiese, palazzi nobiliari e angoli fioriti. Tutti da scoprire. [Guarda il programma - CLICCA QUI]

- Monreale e la sua immensa Cattedrale (Guidasicilia)

TappaBAGHERIA

Bagheria dipinta da Renato Guttuso
I tetti di Bagheria in un dipinto di Renato Guttuso

Baarìa la nobile, la bella, l'intellettuale, la città delle ville scenografiche guardate a vista dalle mura di tufo che riflettono il sole.
Scoprire Bagheria vuol dire cercare le tracce degli Alliata, dei Valguarnera, dei Branciforti, dei Gravina, dei principi di Cattolica.
La visita di Bagheria, per la prima edizione delle Vie dei Tesori, permetterà di entrare in alcuni palazzi dove il tempo non sembra aver offuscato dorature e stemmi, ma anche scoprire chiese barocche con affreschi straordinari o fermarsi a guardare l'ultimo pittore di carretti siciliani... [Guarda il programma - CLICCA QUI]

- Bagheria, la Città delle Ville (Guidasicilia)

TappaSAMBUCA

La terra di Zabut (nome dato dagli Arabi a Sambuca di Sicilia che la fondarono intorno all'830) fu abitata da popolazione islamica fino al XIII secolo. Sambuca conserva ancora le tracce di questa sua matrice islamica nel "quartiere arabo", costruito da un impianto urbano che si sviluppò attorno a sette "vicoli saraceni", trasformati  in un museo vivente di storia arabo-sicula e nella fortezza di Mazzallakkar sulle sponde del Lago Arancio che viene sommersa ogni qualvolta si innalza il livello del Lago.
Passeggiare in questo borgo - eletto tra i più belli d'Italia - vuol dire ritrovare un vivere lento e tanta bellezza, tra antichi palazzi nobiliari, torri, un teatro gioiello e tanta, tanta storia... [Guarda il programma - CLICCA QUI]

Viaggio a Sambuca di Sicilia, uno tra i borghi più belli dell'Isola (Guidasicilia)

TappaNARO

Arroccata su un colle, dominata dal Castello dei Chiaromonte e con la lussureggiante Valle del Paradiso ai suoi piedi, Naro (AG) è un autentico scrigno che custodisce gioielli forse poco conosciuti, ma molto preziosi, che saranno visitabili durante Le Vie dei Tesori.
La "Fulgentissima" amata da Federico II, era tutta raccolta in una cinta fortificata su cui si aprivano sette porte. Ne è rimasta in piedi solo una, la Porta d'Oro, esempio di un piccolo gioiello medievale che poi si srotola nel barocco... [Guarda il programma - CLICCA QUI]

- Naro, uno scrigno tutto da scoprire (Guidasicilia)

TappaMARSALA

Sulla costa occidentale della Sicilia, su Capo Boeo, sorge Marsala estrema punta occidentale dell'isola, proprio davanti alle isole Egadi e dello Stagnone.
Il centro abitato sorge sulle rovine dell'antica cittadella cartaginese di Lilibeo tanto che i suoi abitanti, ancora oggi, sono chiamati lilibetani.
La più "british" delle città siciliane, Marsala ha sempre tirato un impalpabile filo che la collegava al "fuori", un filo dolce, zuccherino, che gli inglesi - Woodhouse, Ingham, Whitaker – amarono, capirono e, soprattutto, esportarono in tutto il mondo.
Una città che va scoperta dalle terrazze sul mare fino ai mulini e alle montagne di sale che ne connotano il paesaggio... [Guarda il programma - CLICCA QUI]

- Marsala, Città del Vino (Guidasicilia)

TappaMAZARA DEL VALLO

Mille lingue e una sola anima: fenicia, cartaginese, autenticamente araba, poi normanna, la città regia di Mazara del Vallo nel 1097 ospitò persino il primo Parlamento di Sicilia. L’imponente cattedrale sorse su un’antica moschea, divenne un tempio barocco e si vestì da nobile signora... Regina dei mari, Mazara del Vallo è tutto questo e tanto altro. Una città tutta da scoprire durante i weekend de Le Vie dei Tesori... [Guarda il programma - CLICCA QUI]

- Mazara del Vallo, regina dei mari (Guidasicilia)

TappaSCIACCA

Sciacca vista dal Monte Kronio

Sulla costa sud occidentale della Sicilia, tra le foci del fiume Platani e Belice, sorge Sciacca, grosso comune noto per le sue acque termali sulfuree che sgorgano dal vicino Monte San Calogero.
È la città delle leggende e dei miraggi: da Dedalo che costruisce le famose Stufe di san Calogero sul monte Kronio, allìisola Ferdinandea che sbuca dalle acque e si inabissa dopo poche settimane, lasciando tutti di stucco. Insomma, qui si trovano tracce di un tempo che risale ad almeno mille anni prima dell’era cristiana, da lì in poi sono giunti tutti: Fenici, Greci, Cartaginesi e Romani, Arabi e Normanni, Svevi e Angioini... Millenni di storia da percorrere lungo l'itinerario de Le Vie dei Tesori. [Guarda il programma - CLICCA QUI]

- Sciacca, Città delle Terme (Guidasicilia)

TappaSCICLI

Palazzo Beneventano, Scicli

Scicli è una splendida città d'arte del Val di Noto, inserita nella lista del Patrimonio mondiale dell'Unesco per il suo considerevole patrimonio artistico ed architettonico. Le facciate settecentesche della via Mormino Penna, e in particolare quella di Palazzo Beneventano, sono - secondo l'Unesco - "un capolavoro del genio creativo umano dell'età tardo-barocca".
Solenne e accogliente insieme, Scicli è un inno alla qualità della vita. Tra queste meraviglie, Le Vie dei Tesori propone un viaggio tra chiese barocche, palazzi sontuosi, collegi e musei. [Guarda il programma - CLICCA QUI]

Scicli, straordinario esemplare del Barocco (Guidasicilia)

TappaNOTO

Arroccata su un altopiano che domina la valle dell'Asinaro, sorge Noto, gioiello assoluto del barocco siciliano. La città deve la sua fortuna ad un evento tragico: il terremoto che, nel 1693, portò distruzione e morte nella zona ma anche un grande impulso alla ricostruzione. E da questa ricostruzione nacque la capitale del Barocco Siciliano.
L'unico modo per capire Noto è lasciarsi andare e vagare in questa elegante e nobile città che al tramonto acquista sfumature rosa... [Guarda il programma - CLICCA QUI]

- Noto, gioiello del barocco siciliano (Guidasicilia)

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE