Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Viaggio attraverso la Sicilia raccontato da uno straniero

Uno splendido itinerario alla scoperta della Sicilia, ammirata con gli occhi di uno straniero

23 febbraio 2022
viaggio-attraverso-la-sicilia-raccontato-da-uno-straniero
  • Hai una struttura ricettiva o un'attività turistica che vuoi rendere visibile? Fallo ora gratuitamente - CLICCA QUI

Da un lato all'altro dell'Isola, passando per splendidi paesini e capolavori architettonici di grande pregio, senza contare ovviamente le magnifiche bellezze naturali che si incontrano lungo il percorso: questo che vi presentiamo è uno splendido viaggio alla scoperta della Sicilia, ammirata con gli occhi di uno straniero e raccontato da Condé Nast Traveller.
Un road trip tra le località più suggestive della Regione che ci permette di capire, a noi siciliani, l'incanto che ogni volta sorprende i turisti davanti a tali meraviglie.

E si parte da…

TappaLe saline di Trapani e Marsala, uno spettacolo

Trapani, saline

Partendo da Palermo, basta affrontare qualche decina di chilometri verso occidente per ammirare il paesaggio incantevole delle saline di Trapani e di Marsala, luoghi dal fascino unico. Antichi mulini a vento spiccano nelle vaste distese immacolate, interrotte solamente da qualche mucchio di sale qua e là. E, in lontananza, si può spingere lo sguardo sino alle isole Egadi che si stagliano all'orizzonte.

- Le Saline di Trapani e Paceco

- Marsala, Città del Vino e dei tramonti

TappaIl Cretto di Burri, opera darte straordinaria

Il Grande Cretto, Gibellina vecchia

È invece addentrandosi un po' che si scopre un vero e proprio capolavoro d'arte ambientale, il Cretto di Burri. Si tratta di un gigantesco monumento che si prodiga per far rivivere il vecchio paese di Gibellina, completamente distrutto dal terremoto del 1968. Dalle macerie delle sue case, è nata un'opera artistica di grande valore: proprio i resti del villaggio, inglobati nel cemento, hanno dato vita ad un enorme blocco candido costellato di profonde "fratture", tra cui è possibile passeggiare.

- Gibellina, museo a cielo aperto

- Quel sudario sopra Gibellina vecchia

TappaSciacca, il borgo marinaro dai colori vivaci

Sciacca

In direzione Agrigento, c'è ancora un'altra tappa impossibile da dimenticare. Stiamo parlando di Sciacca, coloratissimo e vivace borgo marinaro affacciato su limpide acque ricche di pesci. Sono proprio i vecchi pescherecci, ormeggiati a due passi dal centro storico, che rendono così affascinante il villaggio. Tra le viuzze che conducono verso il porto, l'odore di mare è inconfondibile. Non c'è luogo migliore per assaporare qualche specialità gustosissima.

Sciacca, Città delle Terme

TappaLincantevole Valle dei Templi, ad Agrigento

Tempio della Concordia, Parco archeologico della Valle dei Templi - Agrigento

Ad accogliere i visitatori presso la città di Agrigento è l'incantevole panorama della Valle dei Templi: abbarbicato sul versante di una collina, da cui si gode una magnifica vista sul mare, il Parco Archeologico ospita splendidi templi dorici perfettamente conservati. È un vero e proprio viaggio indietro nel tempo, alla scoperta di un florido passato che ha lasciato testimonianze importanti sul territorio.

- Nella mitica Valle dei Templi

TappaOrtigia, dove sorge il centro storico di Siracusa

Ortigia e il Castello Maniace

Tappa successiva, la città di Siracusa. Ad attirare l'attenzione dei turisti non può che essere l'isola di Ortigia, su cui si dipana il centro storico - un vero capolavoro di bellezza, che si riflette nelle acque del Mediterraneo. È qui che si trovano splendidi monumenti come il Duomo di Siracusa e il Castello Maniace, un'imponente fortezza che si allunga sul mare. E naturalmente ci sono spiagge meravigliose, che in estate si affollano di bagnanti.

- La bella Siracusa

- Via della Maestranza a Siracusa

- Il federiciano Castello Maniace

TappaNoto, la capitale del Barocco siciliano

Cattedrale e Palazzo Ducezio, Noto

Da Siracusa, non resta che partire alla scoperta dei piccoli borghi che si affastellano nei dintorni. Uno di quelli assolutamente imperdibili è Noto, definito la "capitale del Barocco": il suo centro storico, dichiarato Patrimonio UNESCO, è un coacervo di splendide architetture (come la Cattedrale) e ampie piazze, situate su livelli differenti e intervallate da imponenti scalinate. Il panorama è davvero da sogno.

- Noto, gioiello del barocco siciliano

TappaModica e le sue infinite bellezze

Modica di sera, il Duomo di San Giorgio

Altrettanto affascinante è il centro storico di Modica, anch'esso considerato un capolavoro del Barocco siciliano. Il suo monumento più suggestivo è senza dubbio il Duomo di San Giorgio, edificato probabilmente alla fine del primo millennio e poi ricostruito dopo i devastanti terremoti che colpirono la zona tra il '500 e il '600. Molto bello è anche il Castello di Modica, o ciò che ne rimane: dall'alto di una rupe, gode di una vista mozzafiato.

Modica, Città delle cento Chiese

TappaIl Teatro antico di Taormina, splendore unico

Teatro antico di Taormina

Verso la fine di questo splendido viaggio, c'è la città di Taormina. Conosciuta come una delle principali mete turistiche dell'intera regione, è un gioiellino situato sulle sponde del mar Mediterraneo, dove si può godere di un clima bellissimo quasi tutto l'anno. Le sue spiagge sono molto apprezzate, ma questa è anche la destinazione perfetta per chi ama la storia e la cultura: il suo Teatro antico è sede ancora oggi di spettacoli all'aperto.

- Taormina, la perla dello Ionio

- La Riserva di Isola Bella

TappaMotta Camastra, paesino dimenticato alle pendici dellEtna

Etna e Motta Camastra - ph Leandro Neumann Ciuffo
Foto di Leandro Neumann Ciuffo from Catania, Italy - Etna e Motta Camastra, CC BY 2.0

  • Dove pernottare nella provincia di Messina - CLICCA QUI
  • Dove mangiare nella provincia di Messina - CLICCA QUI

Infine, manca una sola tappa: siamo alle pendici dell'Etna, versante messinese, nel piccolo paesino di Motta Camastra. Qualcuno lo riconoscerà, visto che è stato scelto come location per il film "Il Padrino". Ma sono le bellezze naturali nei dintorni a renderlo così affascinante. Da qui si possono infatti scoprire le Gole dell'Alcantara, imponenti pareti rocciose scolpite dall'acqua in canyon dall'aspetto suggestivo.

- Il Parco dell'Etna

- Nel Parco dell'Alcantara, alla scoperta delle spettacolari gole

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia