"1948"

Igor Scalisi Palminteri presenta un suo nuovo ciclo pittorico alla galleria La Piana Arte contemporanea di Palermo

21 gennaio 2015

La straordinaria capacità di un artista di raccontare il proprio mondo interiore, dando nuove forme alla ricchezza del suo stile.
Il rapporto con la madre, la voglia di oltrepassare i confini del visibile, l’osservazione delle cose attraverso il candore e la curiosità dello sguardo di un bimbo.

Le nuove opere del pittore Igor Scalisi Palminteri, riunite in "1948": la mostra si inaugura sabato 31 gennaio, alle ore 18, alla galleria La Piana Arte contemporanea di Palermo (via Isidoro La Lumia 79) e sarà visitabile fino al 21 febbraio dalle ore 10.30 alle 13 e dalle 16.30 alle 20.00 (chiusura mercoledì mattina; ingresso libero).

"1948" è un percorso attraverso la produzione pittorica dell’ultimo anno dell’artista: una serie che segna un cambiamento nel percorso del pittore palermitano, il quale tralascia i motivi fin qui ricorrenti della sua produzione, per cercare di ricostituire e analizzare elementi legati alla propria infanzia, alla propria immaginazione e ai propri ricordi.
Nella serie di opere presentate in "1948", l’artista palermitano giustappone oggetti distanti - formalmente inerti e sospesi - costruendo dei piani di dialogo solo attraverso l’atto del comporre cromaticamente e figurativamente. Gli oggetti rappresentati si ergono come protagonisti di un racconto analogico, autoreferenziale e allo stesso tempo comune e condiviso.

Testo critico di Alessandro Pinto.

Igor Scalisi Palminteri è nato a Palermo il 21 agosto 1973, città in cui attualmente vive e lavora. Nel 2005 ha conseguito il diploma di laurea presso l’accademia di Belle Arti di Palermo ed è impegnato in diverse attività legate al sociale e all’arteterapia.

Principali mostre collettive
2010 - Colore in Pillole, terapia dell’ego, La Piana Arte contemporanea Villa Magnisi, Palermo
2011 - Arsenale, Meeting delle Arti e della Musica, teatro Montevergini, Palermo; Irripetibili, mostra di canzoni non riascoltabili fuori da qui, Farm Cultural Park, Favara; Casa Aut, ex casa Badalamenti, Cinisi
2012 - Chi cavalca la tigre non può scendere, complesso monumentale Tommaso Fazello. Sciacca; Risguardi, Letture in opera. Libreria Easy Reader. Palermo-Dusseldorf.
2014 - Like a virgin (Maria als Wonder woman), Odapark. Venray HOLLAND
Principali mostre personali
2009 - Spazio all’arte, Spaziobquadro, Palermo
2011 - Loro, Oratorio di san Lorenzo, Palermo; Mixtura, Teatro Novo Montevergini, Palermo
2012 - Agiografie, neu [nòi], Palermo
2013 - Melodia maggiore in manto rosa, Spazio Cannatella, Palermo; Melodia maggiore in manto rosa, Complesso Monumentale dell’Abazia di Chiusa Sclafani, Start To Art II Settimana della Cultura, Chiusa Sclafani; Bambole - Wall Stickers, Malox, Palermo
Workshop e premi
Primo classificato al Premio Nazionale d’Arte, Ministero dell’Alta Formazione Artistica e Musicale per la sezione fotografica, Roma
Primo classificato a "Il centro storico". I Premio Totò Bonanno, Palermo
Workshop diretto da Jean-Marc Montera, Curva Minore, Cantieri Culturali alla Zisa, Palermo
Workshop diretto da Jean-Marc Monterà, Teatro Garibaldi, Palermo

- La Piana Arte contemporanea (Facebook)

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

21 gennaio 2015

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia