"Buone possibilità che Sakineh venga salvata"

Un giorno condannata, un giorno vicina alla liberta: a chi creder sulla sorte di Sakineh Mohammadi Ashtiani?

23 novembre 2010

Ci sono "buone" possibilità che la vita di Sakineh Mohammadi Ashtiani, l'iraniana condannata a morte per adulterio e complicità nell'omicidio del marito, venga risparmiata. E' quanto ha affermato Mohammed Javad Larijani, segretario generale del Consiglio iraniano per i Diritti Umani, in un'intervista all'emittente iraniana Press tv.
"Il nostro sistema giudiziario ha fatto molti sforzi (per la revisione del caso ndr) e pensiamo vi siano buone possibilità che la sua vita venga salvata", ha detto Larijani, personalità di spicco della diplomazia di Teheran, nonché fratello del più noto presidente del Parlamento iraniano, Ali.
Larijani non ha fornito dettagli in merito alla possibile revisione del caso Sakineh, né ha spiegato le ragioni del suo ottimismo sulle sorti della donna.
Venerdì scorso, in un'intervista al quotidiano americano Wall Street Journal, Larijani ha detto che il Consiglio da lui guidato sta lavorando con il sistema giudiziario per salvare Sakineh. Tuttavia il rappresentante iraniano ha tenuto a difendere il diritto dell'Iran a ricorrere alla lapidazione, giudicandolo un importante deterrente.

Per quanto riguarda la sorte dei due giornalisti tedeschi della 'Bild am Sonntag', arrestati il mese scorso a Tabriz, nel nordovest dell'Iran, insieme al figlio e all'avvocato di Sakineh, i due reporter rimarranno in carcere "fino alla conclusione dell'inchiesta che li riguarda". Lo ha annunciato il procuratore generale dell'Iran Gholam Hossein Mohseni-Ejei, citato dall'agenzia d'informazione 'Isna'.
Nei giorni scorsi il capo della magistratura iraniana nella provincia dell'Azerbaijan orientale Malekajdar Sharifi ha dichiarato che i reporter, non ancora identificati, sono stati incriminati per spionaggio. [Adnkronos/Aki]

- Sakineh è ancora a rischio lapidazione (Guidasicilia.it, 22/11/10)

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

23 novembre 2010

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia