"Grande Mandamento": pene ridotte per Lo Piccolo e Provenzano

Il processo è nato da un'operazione che nel gennaio 2005 aveva portato a 50 arresti in tutta la provicnia di Palermo

26 giugno 2010

La quarta sezione della Corte d'appello di Palermo ha assolto il meccanico di Villabate Nicolò Cirrito, condannato a tre anni in primo grado, nell'ambito del processo scaturito dall'operazione antimafia "Grande Mandamento" del 2005.
Il collegio presieduto da Rosario Luzio ha ridotto le pene ad altri tre dei sette imputati e ha confermato per il resto la decisione del tribunale: per Antonino Morreale la condanna è scesa da nove anni e mezzo a sei anni; per il boss Salvatore Lo Piccolo da dieci anni a cinque e undici mesi; per il capo di Cosa Nostra, Bernardo Provenzano, da 30 anni a 29 anni e 7 mesi.
La sentenza è stata confermata per Andrea Panno, di Casteldaccia (Palermo), arrestato nel 2008 negli Stati Uniti, dove era latitante: dovrà scontare nove anni e sei mesi. Due anni ciascuno, con le accuse di favoreggiamento, sono stati ribaditi nei confronti del commerciante di Villabate Giovan Battista Corvaja e del costruttore Rosario Siciliano: entrambi non avrebbero ammesso di avere pagato le estorsioni o non avrebbero accusato i loro estortori.
Il processo Grande Mandamento era nato da un'operazione congiunta della Squadra mobile, del Ros e dei carabinieri del Comando provinciale, che nel gennaio 2005 aveva portato a 50 arresti: si trattava di un gruppo amplissimo di fiancheggiatori di Bernardo Provenzano, costretto dalla riduzione dei suoi uomini di appoggio a riparare nella natia Corleone, dove fu arrestato 15 mesi dopo. La maggior parte degli imputati aveva poi scelto il rito abbreviato e la sentenza è definitiva quasi per tutti. [ANSA]

- Blitz contro il clan Provenzano (Guidasicilia.it, 25/01/05)

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

26 giugno 2010

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia