"Investire sulla cultura per far ripartire Sicilia e Italia"

Da Palermo il ministro per i Beni culturali Franceschini rispolvera un vecchio adagio

17 ottobre 2015

"Investire sulla cultura equivale a far partire il nostro Paese. Un investimento sul patrimonio culturale e sulla promozione turistica può essere un contributo formidabile alla crescita in Italia e in Sicilia".
Lo ha detto il ministro per i Beni culturali, Dario Franceschini, ieri a Palermo per partecipare a un'iniziativa organizzata dalla Fondazione con il Sud.
"Il lavoro che stiamo facendo come ministero anche per moltiplicare la capacità dell'Italia è di attrarre turismo internazionale che è dappertutto in Italia e non solo nelle grandi Capitali dell'arte e naturalmente anche Sicilia".

Poi riferendosi alle misure contenute nella Legge di stabilità, che giovedì il Consiglio dei ministri ha varato, Franceschini ha detto: "sono soddisfatto, negli anni il bilancio del ministero è stato tagliato via via e questi tagli sono stati fermati negli ultimi due anni".
"Quest'anno assumeremo - ha detto - 500 giovani professionisti di cui il ministero ha bisogno anche per un ricambio generazionale: archeologi, storici dell'arte, architetti, antropologi. E' una ventata di innovazione e uno sbocco professionale per giovani talenti delle università italiane. Abbiamo stabilizzato l'art bonus, messo risorse sul cinema, sugli archivi e sulle biblioteche, un grande investimento sulla Cultura". [Fonte: Sicilia Travelnostop.com]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

17 ottobre 2015

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia