Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

''Italians do it better''. In Europa gli italiani lo fanno meglio, parola del Wall Street Journal

La Bibbia america della finanza dedica un supplemento all'ertostimo e gli italiani ne escono a testa alta

05 luglio 2005

Che gli italiani siano dei grandi amatori lo si sapeva, o almeno, lo si è sempre detto. Ad aiutare l'orgoglio erotico degli italiani poi c'è sempre stata la letteratura, il cinema, l'arte e la musica, per non parlare di alcuni personaggi (Casanova, Don Giovanni, Rodolfo Valentino, D'Annunzio, etc.) che proprio dell'Italia ne hanno fatto il paradigma della terra d'amore.
Oggi, a dare conferma che ''Italians do it better'', che gli italiani lo fanno meglio, è stato addirittura il Wall Street Journal, testo sacro dell'economia. Il quotidiano americano ha infatti dedicato in questi giorni tutto un inserto al sesso nella sua edizione europea. Dieci pagine sui libri e i film più rappresentativi, la nuova onda dell'erotismo nell'arte, le boutique europee dove acquistare biancheria intima raffinata, come creare una casa sensuale, le ricette dei piatti più afrodisiaci, le trattorie più romantiche.

L'indagine sull'erotismo e l'Europa è stata commissionata alla Gfk Custom Research Worldwide, su 19.163 persone di venti Paesi.
Il risultato è stato che gli italiani sono gli amanti migliori: una donna europea su quattro sogna una notte infuocata con un nostro connazionale, nel Regno Unito la media sale a una su due.
Anche i greci hanno fatto un figurone: loro dichiarano di fare l'amore almeno cinque volte alla settimana. Finlandesi, svedesi, danesi, tedeschi e cechi si accontentato di una.
Per quanto riguarda l'infedeltà, per lo più vige l'essere inflessibili: il 40 per cento degli intervistati confessa ''nessun perdono''.

E mentre vi diamo dati e stime di un indagine dalla quale non usciranno certo le sorti del mondo, qualcuno si starà Giovanni Giacomo Casanovachiedendo: ''Possibile che se ne sia occupato il più prestigioso quotidiano finanziario del mondo?''
A rispondere è l'economista Giacomo Vaciago: ''Questa è la conferma che le donne sono diventate importanti anche a Wall Street. Nelle Borse la parità è arrivata, soltanto nelle banche italiane non se ne sono ancora accorti''.
L'economista ha raccontato che i suoi corsi di ''Economia monetaria'' alla Cattolica di Milano sono seguiti soprattutto da donne: ''Quando ero un ragazzo e visitavo le Borse di Londra e di New York vedevo soprattutto uomini. Oggi molti finanzieri al vertice sono donne e sono davvero in gamba''. Per questo non si sente affatto tradito dai nuovi temi di intrattenimento del Journal.

Gabriele D'AnnunzioQuindi, assodato che sia stato veramente il WSJ ad occuparsi di tale indagine, e che gli italiani ne escono a testa alta, resta da capire quali siano i motivi di tanto successo.
''L'italiano è molto caloroso e attento alle donne, che amano essere sedotte in modi inusuali, con divertimento, in maniera sorprendente'', spiega il sessuologo Marco Rossi. La sua collega Alessandra Graziottin va a scoprire le radici di questo comportamento nell'amore e nella cura con cui le mamme del Sud allevano i propri figli, ''che così imparano fin da piccoli il linguaggio della tenerezza e delle carezze''.

Insomma, Italiani mammoni sì ma capaci a letto. Almeno per una volta non si prenderanno gioco di noi... oppure si?


[Nella foto in alto a sinistra: Rodolfo Valentino]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

05 luglio 2005
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia