"L'alta velocità arriverà pure in Sicilia"

La promessa del ministro Matteoli a Corleone, dove ha inaugurato un tratto della Strada Statale 118

13 luglio 2010

"Il Paese, non solo il Sud, è carente da un punto di vista infrastrutturale. Abbiamo intenzione di fare le opere in maniera equa non trascurando alcuna regione". Con queste parole il ministro alle infrastrutture Altero Matteoli ha inaugurato ieri un tratto della statale 118 tra Marineo e Corleone (PA). "L'alta velocità - ha aggiunto - si ferma a Salerno. Mi rendo conto che ciò non è sopportabile: deve arrivare fino alla Sicilia".
Intanto sono stati sbloccati 185 milioni di euro per nuove infrastrutture in Sicilia e Calabria. Lo ha comunicato sempre ieri il provveditore interregionale alle opere pubbliche, Lorenzo Ceraulo, ad una delegazione dell'Ance Sicilia, accompagnata dal sottosegretario alle Infrastrutture Giuseppe Maria Reina. Le risorse sono state assegnate dal Cipe ed è stato firmato il relativo decreto. Adesso si attende solo la registrazione da parte della Corte dei conti.
"Finalmente - ha dichiarato il presidente di Ance Sicilia, Salvo Ferlito - è stato possibile rendere disponibili questi fondi, che daranno una prima boccata d'ossigeno al settore dell'edilizia in crisi. Gli effetti del provvedimento si vedranno presumibilmente dal prossimo mese di settembre". [La Siciliaweb.it]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

13 luglio 2010

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia