"Non strumentalizzate gli incidenti"

A Ustica protesta dei sindaci contro l'antenna per monitorare il wind-shear

20 dicembre 2010

Ieri, nell'isola di Ustica (PA) si è svolta una manifestazione di protesta contro l'installazione a Isola delle Femmine di un'antenna radar per monitorare il fenomeno dei venti di caduta (wind shear) nell'aeroporto Falcone-Borsellino di Palermo. All'iniziativa erano presenti il deputato regionale del Pd Pino Apprendi, i sindaci di Ustica e quelli di altri comuni vicini a Punta Raisi: Isola delle Femmine, Capaci e Torretta.
"La vicenda - ha detto Aldo Messina, primo cittadino dell'isola - ricorda molto quella di Ustica, quando per una strage vera, la caduta del DC8 Itavia, si è inventata una storia falsa come quella del buco di copertura strumentale, che ha portato all'installazione a Ustica di un radar del quale oggi in molti vorrebbero conoscere le ricadute sulla salute dei cittadini. Pochi sanno che l'Enac aveva anche valutato di posizionare proprio a Ustica l'antenna destinata a Isola delle Femmine. Credo sia opportuno studiare, se è proprio necessario installare il radar, l'impatto sulla salute dei cittadini".
Da anni è in corso un braccio di ferro tra l'amministrazione comunale di Isola delle Femmine e Enac ed Enav. Secondo Gaspare Portobello, il sindaco della cittadina vicina all'aeroporto palermitano, l'antenna provocherebbe danni alla salute. Nei giorni scorsi l'Ente per l'aviazione civile e quello per l'Assistenza al volo avevano spiegato che, senza un accordo, avrebbero installato l'antenna in un altro sito.

[Informazioni tratte da Ansa, GdS.it, LiveSicilia.it]

- Stop all’antenna wind-shear a Isola (Guidasicilia.it, 15/12/10)

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

20 dicembre 2010

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia