"Penso ogni giorno di morire"

Rosario Crocetta al Sunday Times: "Continuo a ricevere minacce dalla mafia, ma mi sono abituato a non avere paura"

28 ottobre 2013

Rosario Crocetta, presidente della regione Sicilia, si confessa al tabloid inglese 'Sunday Times' e non esclude che possa esserci la mafia dietro l'incidente del mese scorso ad una delle sue auto di scorta: "ho dubbi - chiarisce il presidente -, non posso provare nulla" (LEGGI).
"E’ molto più probabile la mia morte, che io possa andare in prigione. Penso ogni giorno di morire", ha spiegato ancora il governatore siciliano. "Continuo a ricevere minacce dalla mafia, ma mi sono abituato a non avere paura".

"Batteremo la mafia - dice ancora Crocetta al tabloid inglese - è sicuro", ma Cosa nostra "è come un camaleonte, cambia continuamente", oggi è "più attiva in politica e business che nel passato, sta diventando meno visibile e più internazionale". Per questo è necessario che tutti i Paesi europei, "compresa la Gran Bretagna, considerino l'associazione mafiosa un crimine, come avviene in Italia".

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

28 ottobre 2013

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia