Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

''Una ferita mai sanata''. Una mostra alla Fondazione La Verde La Malfa

22 ottobre 2008

Sabato 25 ottobre 2008 alle ore 18.30 presso la Galleria Amara Crista via Pietro Nicolosi n. 29 San Giovanni La Punta CT, Verrà inaugurata la mostra collettiva:  "UNA FERITA MAI SANATA"

In mostra saranno presenti opere di: Luciana Anelli, Ugo Attardi, Matteo Barretta, Alighiero Boetti, Remo Brindisi, Sebastiano Carta, Bruno Caruso, Giorgio Chiesi, Antonio Corpora, Orazio D'Emanuele, Ibrahim Kodra, Elena La Verde, Mino Maccari, Paolo Malfanti, Franco Mulas, Salvatore Provino, Paolo Schiavocampo, Enzo Sciavolino, Mario Sironi, Turi Sottile, Giuseppe SpagnuloErnesto Tavernari, Aldo Turchiaro e Sergio Vacchi.

Scrive Francesco Scorsone, curatore della mostra: "Qualcuno si chiederà il motivo della scelta di questo titolo, considerato che si tratta dell'apertura o meglio dell'inaugurazione di un nuovo spazio espositivo. Una ferita mai sanata è come dire: una piaga mai cicatrizzata. E' un modo per dire che l'arte quando ti prende non ti pone in uno stato di grazia, ma di tormento continuo, non passa un momento del giorno a cui non pensi a lei: è come se fosse una ferita aperta, una sorta di piaga non cicatrizzabile. E' un conto aperto che la società tutta ha con l'arte, con tutti coloro che in un senso o nell'altro hanno contribuito e contribuiscono giorno dopo giorno a tenere aperta questa ferita con il loro atteggiamento, la loro indifferenza, il loro modo di essere altrove, di non avere tempo, di considerare questo impegno che l'artista ha con qualcosa di creativo una inutile perdita di tempo, non rendendosi conto che la loro crescita culturale, politica, sociale e soprattutto economica è dovuta proprio alla "disperazione" dell'artista, alla sua capacità di rinnovarsi, di rigenerarsi. Il motto: L'arte rinnova i popoli e ne rivela la vita, di autore ignoto, magistralmente impressa nel frontone del Teatro Massimo di Palermo è per certi versi riassuntiva di una situazione certa ma mai riconosciuta all'arte e agli artisti."

La mostra resterà aperta fino al 30 novembre 2008 da lunedì a sabato dalle ore 17.30 alle 19.30 escluso festivi.
Per informazioni tel. 0917178155  o 3332737182

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

22 ottobre 2008
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE