Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

8 milioni in viaggio

Tanti gli italiani che già in questo weekend raggiungeranno le mete di villeggiatura. Caldo spietato per chi è rimasto in città

25 giugno 2005

Le previsioni di Telefonoblu, l'associazione per la difesa dei consumatori, parlano di un esodo di circa 8 milioni di italiani che per questo fine settimana hanno già iniziato a spostarsi per raggiungere le mete di villeggiatura.
In auto, avventurandosi per le autostrade costellate dai cantieri, o in treno, è scattato quindi il secondo esodo.
L'augurio di tutti gli italiani in viaggio è quello che non si ripeta il caos che ha mandato in tilt la rete autostradale durante il lungo ponte del 2 giugno.
Dal fronte ferroviario una buona notizia è arrivata l'altro ieri, è stato infatti revocato lo sciopero dei ferrovieri che sarebbe dovuto scattare dalle 21 di giovedì sera fino alla stessa ora di ieri.
I treni invece sono partiti regolarmente e continueranno a farlo, almeno per questi due giorni: i sindacati hanno firmato l'accordo su un aumento salariale.

Degli 8 milioni annunciati, cinque milioni di persone sfrutteranno il solo fine settimana, gli altri tre milioni rimarranno in vacanza per un periodo più lungo.
Questa parte di popolazione sfida dunque il caro-carburante e il caldo (eccessivo a dire la verità) per godersi un paio di giorni di riposo, svago e refrigerio.
Saranno invece sette milioni gli automobilisti che si riverseranno su strade e autostrade per il controesodo. Ai cinque milioni partiti per il solo weekend si aggiungeranno, infatti, altri 2 milioni che domenica concluderanno le proprie ferie estive.

Per quanto riguarda il tempo, chi ha voluto o si è potuto permettere di partire sarà graziato da un fine settimana di bel tempo ovunque, con temperature che supereranno i 30 gradi: l'estate è iniziata, infatti, con afa e caldo torrido su tutta Italia. I meteorologi prevedono un aumento delle temperature, e l'emergenza caldo in città farà patire chi non fa parte degli 8 milioni di vacanzieri. 
Per loro ci saranno strade infuocate, allarme blackout, emergenza anziani e rischio siccità.
Per chi è rimasto a casa si ripropongono le situazioni d'emergenza già vissute nelle ultime estati ma questa volta molto anticipate nei tempi.
Le Regioni sono già cose ai ripari organizzando ''piani anti-caldo'' con particolare attenzioni alle necessità degli anziani, misure speciali contro i corto-circuiti elettrici e altre iniziative. Ma ci sono anche altre emergenze davvero pressanti, come quella elettrica (per l'aumento dei consumi) e quella idrica: in particolare al Nord (in controtendenza rispetto agli altri anni) la siccità sta creando una situazione gravissima sia per l'agricoltura sia per le centrali elettriche.

Chi si attende un cambio della situazione a breve, pensando che comunque si è solo all'inizio dell'estate, resterà deluso: le previsioni indicano che nei prossimi giorni il caldo diventerà più intenso.
Temperature record, afa e umidità non daranno tregua: i prossimi 6-7 giorni saranno roventi, con punte che a partire da domani arriveranno a toccare i 36 gradi. L'anticiclone africano, infatti, solo alla fine della prossima settimana dovrebbe muoversi. I meteorologi prevedono tuttavia una nuova ondata di caldo intenso intorno al 10 luglio, in particolare al Nord.
Le minime sono molto sopra la media stagionale, anche in questo caso soprattutto al Nord: a Bolzano, Trieste e Genova la una minima notturna di ieri è stata di 24 gradi. Situazione simile a Milano, con una minima di 23 gradi, Venezia e Verona (22). Proprio a Bolzano, a causa del gran caldo, ieri (venerdì 24) si è registrata la prima vittima della stagione: una donna di 85 anni è morta mentre a piedi si dirigeva verso una clinica privata per una visita medica.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

25 giugno 2005
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia