A Caltanissetta, giornata finale del XVIII Concorso Internazionale per Musica da Camera

Un'edizione, quella del 2003, che ha confermato l'autorevolezza del premio nisseno

06 dicembre 2003
Si chiuderà oggi la "XVIII edizione del Concorso Internazionale per Musica da Camera Provincia di Caltanissetta".
Dopo la pausa forzata dello scorso anno (non fu possibile organizzarla per problemi finanziari), è ripresa quest’anno, il 28 novembre, la prestigiosa manifestazione, nata nel 1984.
Quest’edizione 2003 è stata di assoluto rilievo, in quanto ha visto iscritte ben 85 formazioni, il che costituisce un record nella storia del Concorso, per un totale di 207 musicisti provenienti da 47 Paesi, e cioè Argentina, Armenia, Austria, Belgio, Bielorussia, Bosnia, Bulgaria, Canada, Cecoslovacchia, Cile, Cina, Corea, Croazia, Danimarca, Egitto, Finlandia, Francia, Georgia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Grecia, Israele, Italia, Kazakhstan, Kyrgizstan, Lituania, Macedonia, Messico, Moldavia, Norvegia, Olanda, Polonia, Romania, Russia, Serbia, Slovacchia, Spagna, Svizzera, Taiwan, Tunisia, Turchia, Usa, Ucraina, Ungheria, Uzbekistan e Vietnam.
Tale grande riscontro di adesioni da ogni parte del mondo, ha confermato la notorietà della manifestazione messa in cantiere dalla Provincia e che aspira a divenire, in assoluto, il più importante concorso per musica da camera a livello internazionale.
Ad ulteriore conferma di ciò vi è stata la presenza di qualificati e noti musicisti nelle giurie che si sono succedute ad ogni edizione.

Il Concorso si è svolto quest’anno: per la Sezione A (duo strumentale con o senza pianoforte) presso l’Istituto musicale "Bellini" in corso Umberto, dal 28 al 30 novembre. Le 11 formazioni iscritte nella Sezione B (duo pianistico) e le 22 iscritte nella Sezione C (complessi di più strumenti) sono stati invece impegnate al Teatro “"Regina Margherita" a partire da lunedì 1 dicembre, fino oggi, 6 dicembre, giornata conclusiva con il concerto dei vincitori, che si terrà alle 17,30.

Il Concorso di esecuzione musicale "Provincia di Caltanissetta" nacque nel 1984 da un'idea del Maestro Raffaele Vinci, direttore dell'Istituto Musicale, con l'obiettivo di creare una manifestazione di prestigio che, attraverso la competizione artistica tra giovani musicisti, rappresentasse per gli allievi e i docenti dell'Istituto "Vincenzo Bellini" occasione di confronto e di stimolo. In quest'ottica Raffaele Vinci propose all'Amministrazione Provinciale di realizzare un Concorso Nazionale per Musica da Camera, il genere sicuramente più adatto ad interessare la totalità degli insegnamenti strumentali impartiti nell'Istituto senza escluderne nessuno.
I positivi risultati delle prime due edizioni del Concorso, a carattere nazionale, incoraggiarono ad organizzare nel 1986 la prima edizione internazionale della manifestazione che registrò un buon livello artistico. L'affinamento delle tecniche di promozione del concorso e la collaborazione del Ministero degli Esteri consentirono già dalla quarta edizione l'aumento delle formazioni iscritte che, in quell'anno, furono 43 di cui 13 straniere. L'eccezionale risultato conseguito nella 7ª edizione (90 complessi da camera iscritti) comportò un' ulteriore riflessione sull'articolazione del concorso il cui regolamento fu ampiamente aggiornato alla luce del successo che la manifestazione otteneva nel mondo musicale.

Queste trasformazioni furono accolte positivamente ed il tempo diede ragione agli organizzatori nisseni che, edizione dopo edizione, colsero i frutti del loro lavoro con riconoscimenti unanimi tanto da parte del mondo musicale internazionale che da quello del pubblico accorso sempre numeroso alle audizioni ed alle manifestazioni finali di questa competizione.
La dimostrazione più concreta dei risultati conseguiti dal Concorso Internazionale di Esecuzione Musicale "Provincia di Caltanissetta" è senza dubbio la sua ammissione alla prestigiosa Federazione Mondiale dei Concorsi Internazionali di Musica con sede a Ginevra che annovera soltanto 109 concorsi tra le migliaia organizzati in tutto il mondo selezionandoli per tipologia, luogo e grado di organizzazione. L'adesione a questo ristretto club di qualificati concorsi ha costituito il definitivo lancio internazionale della manifestazione che ha premiato alcuni fra i più importanti musicisti della giovane generazione.

La Commissione giudicatrice 2003
Marcella Crudeli (Italia): Pianista, Concertista, Direttore del Conservatorio di Pescara Presidente Della Commissione - Ben Cartens (Olanda): Flautista, Concertista, Direttore Accademia d'Arte di Arnhem - Jacques Lagarde (Francia): Pianista e Concertista, Direttore Artistico Concorso interno "Le Pianistica Di Prive", Docente Università di Parigi - Mikhail Petukhov (Russia) Pianista, Concertista, Compositore, Docente in Masterclasses Internazionali - lhor Pylatyuk (Ucraina): Direttore dell'Accademia statale di Musica di Lviv, Violinista, Concertista - Walter Krafft (Germania): Pianista, Concertista E Didatta, Direttore Musikseminar di Monaco - Michael Stricharz (Germania): Violinista, Musicologo, docente alla Hochschule Fur Musik Di Amburgo - Luciano Lanfranchi (Italia): Pianista e Docente Al Conservatorio Di Genova, Direttore Artistico Concorso Internazionale di San Bartolomeo - Donato Di Palma (Italia); Direttore d'orchestra, direttore del Conservatorio, "T. Schipa" di Lecce - Angelo Licalsi (Italia): Direttore dell'istituto Pareggiato "Vincenzo Bellini" di Caltanissetta - Raffaele Vinci (Italia): Pianista, Direttore Dell'istituto Musicale "Vincenzo Bellini" e Direttore Artistico del Concorso - Segretario: Dr.ssa Salvina Giannone, Vice-Segretario Generale della Provincia Regionale di Caltanissetta.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

06 dicembre 2003

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia