A Castelvetrano teatro, musica, proiezioni sfilate in costume contro il ''disagio giovanile''

13 novembre 2007

Un teatro all'aperto con band musicali, laboratorio di recitazione, cinema en plein air, sfilate di giovani in costume tardomedievale. E' così che si presenterà domani mattina il cuore di Castelvetrano (Tp). Per la precisione, a fare da palcoscenico naturale sarà il cosiddetto ''Sistema delle piazze'', le tre piazze integrate del centro storico su cui si affacciano edifici monumentali quali la Chiesa Madre e quella del Purgatorio, il Teatro Selinus, il Palazzo Pignatelli Aragona e la sede comunale.
Ed è nell'aula del consiglio comunale, che a partire dalle 10 sarà presentato, domani, il progetto-pilota per la lotta al disagio e l'aggregazione giovanile, affidato dall'Asl 9 di Trapani all'associazione castelvetranese di volontariato, ''Il Fratello''. La prima volta di un'operazione di recupero e per la socializzazione dei due-tremila giovani della città, che vede protagonista un'associazione privata per volontà di un ente pubblico del comprensorio.

Ed è per dare il via al progetto, promosso dal sodalizio guidato da Maria Caccamo Savalle, che nel corso della mattinata le quinte monumentali del Sistema delle piazze vedranno animarsi il cuore di Castelvetrano, con una performance degli allievi della scuola del Teatro Selinus, ''Ferruccio Centonze'', ispirata al Moby Dick di Melville e centrata sul tema del viaggio, della scoperta e dell'esplorazione. Lo stesso tema, che farà da leit-motiv, del cortometraggio che sarà proiettato in un altro angolo dell'agorà mentre alcuni gruppi musicali giovanili eseguiranno, da un'altra parte, musiche, dalle cover al pop. In contemporanea un piccolo corteo, con fare ieratico, incrocerà la piazza con indosso costumi ispirati al tema tardomedievale caro alla città: ''Sposalizio di Santa Rita e della nobiltà di Castelvetrano''. A curare la sfilata storica sarà la regista Anna Gelsomino. Giacomo Bonagiuso, direttore artistico del Selinus, siederà nella cabina di regia della kermesse.

L'iniziativa, con le parole di Caccamo Savalle, intende ''mettere in rete, con un nuova metodologia, istituzioni e associazioni, con l'obiettivo di promuovere tra i giovani creatività, opportunità e responsabilità''. Così, a lavorare fianco a fianco, nei due anni di vita del progetto, saranno le onlus ''Ora et Labora'' e ''Liberi e Forti''; le quattro scuole superiori e i tre istituti comprensivi del territorio; le quattro parrocchie; la Caritas; i club service in attività; gli enti pubblici impegnati nella prevenzione primaria e nell'organizzazione del sistema dei servizi.
Ai lavori nell'aula consiliare prenderanno parte, oltre ai vertici de ''Il Fratello'', il sindaco di Castelvetrano Gianni Pompeo e, per l'Asl trapanese, il direttore generale Gaetano D'Antoni, il direttore del dipartimento sulle dipendenze patologiche, Salvatore Mazara, e Antonio Sparaco, responsabile delle attività di prevenzione primaria.

INFO
Associazione di volontariato ''Il Fratello''
Via F. Orsini n° 24 - Castevetrano (TP)
Tel. 0924-905550
Maria Caccamo Savalle - tel. 348-4706428

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

13 novembre 2007

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia