A come Assistente: l'evoluzione della segretaria come nuovo fattore di successo per l'impresa

Una figura professionale arricchita di nuove responsabilità, strategica per le aziende

18 novembre 2005

Affidabile e riservata, ma anche intraprendente e curiosa, nonché capace di risolvere problemi, imprevisti, lavorare sotto pressione, parlare almeno l'inglese e, soprattutto, gestire urgenze e priorità.
Sono questi i tratti distintivi della nuova segretaria, o meglio assistente, quasi sempre laureata, una vera e propria coordinatrice dell'attività dei dirigenti (gestione dell'agenda, della logistica degli spostamenti e della reportistica di riunioni e incontri), responsabile dei rapporti con casa madre, agenti e fornitori, interfaccia con i clienti e immagine dell'azienda tanto da arrivare a guadagnare fino a 60.000 euro all'anno.
Questo emerge dall'analisi retributiva che la divisione Assistenti e Segretarie di Page Personnel (l'agenzia per il lavoro del gruppo Michael Page) ha fatto su 1.000 candidate valutate nel 2004.

''L'assistente ricopre oggi un ruolo ritenuto strategico all'interno dell'azienda: date le sue nuove responsabilità, il successo di un'azienda dipende anche da lei - spiega Pamela Bonavita, Responsabile Divisione Assistenti e Segretarie di Page Personnel -. E, giustamente, molte più funzioni e crescenti responsabilità equivalgono a nuove e interessanti retribuzioni, anche molto elevate, al contrario del pensare comune, specie in multinazionali e grandi aziende. Naturalmente, però fuori Milano si può registrare anche un 10-20% di retribuzione in meno sui livelli medi e di ingresso''.
Infatti, per chi ha alle spalle tra 5 e 10 anni di esperienza nel ruolo i compensi oscillano tra i 25.000 e i 40.000 euro lordi - con punte che arrivano fino a 45.000 e 50.000 euro lordi per i ruoli di Personal Assistant di figure dirigenziali e Office Manager -. Ancor più elevate le retribuzioni per figure con oltre 10 anni di esperienza pregressa, che superano in media i 32.000 euro lordi e oltrepassano i 60.000 euro lordi per la posizione di Personal Assistant di Direttori Generali e Vice Presidenti, in assoluto la posizione più pagata.

Per quanto riguarda, invece, candidate con poca esperienza (da 1 a 3 anni) i guadagni partono da 17.000 euro lordi per la Junior Assistant e l'Assistente Organizzazione Eventi e arrivano fino a 25.000 euro lordi nel ruolo di Assistente di Team Banca  e Assistenti di Direttori di funzione.
Per chi ha tra i 3 e i 5 anni di esperienza i salari oscillano da un minimo di 21.000 euro lordi - Assistente di Direzione Commerciale e Assistente di Direzione Marketing - a un massimo di 30.000 euro lordi - Assistente legale e Assistente di Team Banca - con punte di anche 32.000 euro lordi per la Personal Assistant di Direttori Generali e Vice Presidenti.

''Da sottolineare che le assistenti, inizialmente assunte con contratti temporanei, vengono poi rapidamente assunte se dimostrano le caratteristiche di cui sopra - continua Pamela Bonavita -. È questo il motivo per cui l'80% dei nostri contratti temporanei vengono trasformati in assunzioni. Il lavoro temporaneo si conferma, quindi, come utile strumento non solo per neolaureate e candidate
con poca esperienza che cercano di entrare in azienda, ma anche per professioniste esperte, soprattutto nei casi di sostituzione maternità.''
Il livello retributivo, in ogni caso, è dettato anche dalle conoscenze linguistiche; la padronanza di due lingue è indispensabile per raggiungere buone posizioni.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

18 novembre 2005

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia