A Modica dagli scavi riemergono le impronte dell'antica Roma

Durante i lavori per la posa del nuovo impianto idrico

17 giugno 2003
Durante gli scavi nella via Grimaldi di Modica (Ragusa) per la posa del nuovo impianto idrico, sono affiorati alcuni resti di una villa romana.

I lavori sono stati sospesi dal sindaco Piero Torchi, che ha comunicato la scoperta alla Soprintendenza ai Beni Culturali di Ragusa.

Nella parte iniziale della strada, a circa 40 centimetri di profondità, sono stati scoperti una rampa gradinata, pavimentata con basole di calcare che conduceva all'alveo del torrente, probabilmente appartenente all'impianto urbano prima del terremoto di Modica del XVIII secolo, e uno strato di ceramiche antiche contenente frammenti di anfore romane e di vasi di epoca ellenista.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

17 giugno 2003

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia