Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

A Palermo aumenti record degli alimentari

Rispetto a quattro anni fa le famiglie palermitane si trovano a spendere il 40 % in più

25 agosto 2008

A causa del caro prezzi le famiglie a Palermo oggi arrivano a spendere il 40 per cento in più rispetto a quattro anni fa per comprare lo stesso paniere di prodotti alimentari. Un aumento che va al di là di ogni dato sull'incremento dell'inflazione e che nel capoluogo siciliano segna un record rispetto al resto del Paese (più 4,2 per cento tra il luglio 2007 e il 2008, contro una media italiana del 3,7).
A dimostrazione dell'incremento reale nel costo dei prodotti alimentari c'è anche un'indagine fatta da Repubblica su otto prodotti venduti in tre grandi catene di distribuzione cittadine, il Gs, la Sma e la Coop. Un'indagine svolta nell'estate del 2004, ripetuta poi nel 2007 e nei giorni scorsi.
Risultato? Se quattro anni fa per comprare gli stessi prodotti una famiglia palermitana spendeva mediamente 11,14 euro, oggi ne spende 15,8: il 41 per cento in più. "E' la conferma che l'inflazione calcolata dall'Istat produce spesso un dato fuorviante rispetto al vero salasso per le famiglie, specie palermitane, dovuto alla galoppante crescita dei listi prezzi", dicono in coro le associazioni dei consumatori.

I prodotti presi come campione sono vari: succo di frutta da un litro, tonno, olio d'oliva, frollini, spaghetti, latte, merendine e passata di pomodoro. In ogni punto vendita della grande distribuzione sono stati indicati i prezzi medi dei prodotti con il marchio della catena.
Il prodotto che ha subito l'aumento maggiore è sicuramente la pasta. Un chilo di spaghetti alla Coop costava mediamente 0,74 centesimi nel 2004, adesso invece 1,19 (più 60 per cento). Alla Sma nel 2004 per 0,70 centesimi si poteva comprare un litro di succo di frutta alla pesca, adesso in media ce ne vogliono 1,39 (il doppio). Al Gs è rincarato e di molto l'olio di oliva, passato da 3,50 euro a 5,39 (più 55 per cento).

"Da tempo segnaliamo l'incremento senza freni dei prezzi, specie nella grande distribuzione, ormai fuori da ogni controllo - dice Benedetto Romano, dell'Adiconsum - Purtroppo dopo l'avvio della liberalizzazione dei prezzi ormai è impossibile controllare e frenare l'incremento deciso dai grandi gruppi. Alle famiglie non resta che stare attenti e tornare a come si faceva una volta: scrivere una la lista con i prodotti davvero necessari prima di recarsi al punto vendita e non lasciarsi prendere dalla smania di comprare altri prodotti, magari in offerta".
Le associazioni dei consumatori, in questi giorni, hanno segnalato in particolare l'incremento del pane e della pasta, arrivando a registrare un più 30 per cento.

Ad aumentare di prezzo anche i prodotti ortofrutticoli. Dietro il rincaro dell'ortofrutta, secondo il senatore del Pdl, Carlo Vizzini, si può leggere anche la colpa della mafia. "Filiere troppo lunghe e l'attuale strutturazione dei mercati sono alla base del balzo vertiginoso del 200% nel settore dell'ortofrutta [...] La mafia controlla e determina i prezzi allo scopo di imporre il pizzo e controllare il territorio. Lo denuncio pubblicamente - ha detto Vizzini - perché temo che, come già avvenuto per la carne, a Palermo anche nell'ortofrutta operi la mafia che ancora una volta per condurre i propri sporchi affari strangola lo sviluppo economico, distrugge la concorrenza, ruba ai commercianti ed ai poveri".
"Forse ci vorrebbe una mobilitazione generale - ha continuato il senatore Vizzini - per buttare fuori dal territorio e dentro le patrie galere i  protagonisti di questa vergogna che purtroppo spesso la politica sopporta, anche consentendo che vengano segnalati, per incarichi istituzionali, soggetti che possono essere in grado di garantire il collegamento con la mafia degli affari".

[Informazioni tratte da Repubblica/Palermo.it e La Siciliaweb.it] 

Foto di Denis Darzacq

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

25 agosto 2008
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE