A Palermo il recital di Alexandros Kapelis dedicato ai Miti Greci

1/ma Tournée italiana del M° Alexandros Kapelis. A Palermo al Teatro Politeama

03 novembre 2015

Dopo il debutto trionfale all’Auditorium laVERDI di Milano il 26 ottobre, la meritatissima standing ovation al Parco della Musica di Roma lo scorso 30 ottobre e la tappa nello spettacolare Teatro olimpico di Vicenza, ora la tournèe del M° Alexandros Kapelis riparte dal TEATRO POLITEAMA DI PALERMO, dove domenica 8 novembre si esibirà, prima di proseguire con le date di Firenze e concludere a Venezia il 20 e 21 novembre.
Riconosciuto per le sue "esecuzioni scintillanti" (Washington Post) e per "le sue capacità virtuosistiche senza alcuna concessione al pubblico né a sentimentalismi decadenti" (Diari de Balears, Spagna), Alexandros Kapelis presenta per il suo debutto in Italia l’acclamato programma "I Miti Greci: La Grecia e la Mitologia Greca nel Repertorio Pianistico".

Di padre greco e madre Peruviana, Kapelis trascorre a New York la maggior parte della sua vita adulta, dove all'inizio della sua carriera viene riconosciuto dall'International Press Service-IPS come "uno dei più promettenti giovani musicisti classici di ogni nazionalità in attività a New York al momento." Ospite durante varie edizioni del Progetto Martha Argerich a Lugano, Kapelis ha collaborato con artisti quali Mischa Maisky, Juri Bashmet, Renaud Capuçon, e la grande Martha Argerich. Nelle parole della stessa Argerich, Kapelis "non ha eguali per Rachmaninov e suona i classici con un gusto stupefacente." (Classica No. 169; Parigi, Febbraio 2015).

I Miti Greci: La Mitologia Greca nel Repertorio Pianistico - 
La vasta ricchezza del mito greco, con le sue superbe esplorazioni filosofiche, ha esercitato un'influenza inevitabile sui grandi artisti di ogni epoca. Le arti visive e la letteratura sono state le più vulnerabili al fascino, la trascendenza e il carattere universale del mito greco. Allo stesso modo la Lirica, fin dai suoi inizi, è stata marcata dalle sue archetipiche figure eroiche e tragiche.  In modo meno evidente, ma ugualmente notevole, la musica "pura" o "assoluta" non è stata immune allo spirito dell'Antichità Classica, la quale ha pervaso il repertorio pianistico. 
Con opere di Rameau, Clementi, Liszt, Debussy, Kostantinidis e Hadjidakis, questo programma trova la sua prima ispirazione nella Grecia e nella sua mitologia.

Programma recital tournée italiana
Alexandros Kapelis, pianoforte
M. CLEMENTI

Sonata sol minore, Op. 50, No. 3
 "Didone Abbandonata", Scena Tragica
Y. KOSTANTINIDIS
Huit Danses des Îles Grècques
C. DEBUSSY
Danseuses de Delphes (Préludes: v. I, no. 1) 
L'Isle Joyeuse, L. 106
J. Ph. RAMEAU
L'Entretien des Muses 
Les Tourbillons
Les Cyclopes
M. HADJIDAKIS
Per una Piccola Conchiglia Bianca, Op. 1
F. LISZT
Orpheus
S. RACHMANINOFF
Da Études-Tableaux, Op. 33 (n. 2, n. 3, n. 6, n. 7, n. 8)

- www.kapelis.com

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

03 novembre 2015

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia