A Palermo si vive proprio male!

Per il capoluogo siciliano penultimo posto nella classifica del Sole 24 Ore sulla qualità della vita

02 dicembre 2013

E pensare che fino a qualche settimana fa era tra le città candidate a Capitale europea della Cultura (e c’era addirittura chi la dava per favorita). Oggi, invece, Palermo si ritrova penultima nella classifica del Sole 24 Ore sulla qualità della vita. Il capoluogo siciliano ha perso sette posizioni precipitando dal 99esimo posto al 106esimo, immediatamente prima di Napoli.
La classifica è stata elaborata sulla base di 36 parametri, raggruppati in sei macro-aree (Tenore di vita, Affari e lavoro, Servizi ambiente e salute, Popolazione, Ordine pubblico e Tempo libero).
Secondo l'analisi del quotidiano economico, Palermo si piazza al 102esimo posto per Tenore di vita, al 77esimo per Servizi e ambiente, al 101esimo per Affari e lavoro, al 79esimo per Ordine pubblico, al 100esimo per Popolazione e infine alll'83esimo nella classifica del Tempo libero.

In vetta alla classifica c'è ancora il Trentino Alto Adige. Prima Trento e seconda Bolzano, che aveva conquistato la prima posizione nel 2012. Una supremazia ottenuta sulla base dei 36 parametri, fino alla compilazione di una classifica generale, che vede Bologna al terzo posto, Belluno in quarta e Siena in quinta posizione. Completano la top ten dal 6° posto in poi: Ravenna, Firenze, Macerata, Aosta, Milano.
Al capo opposto della classifica, con un 107° e ultimo posto, ci sono Napoli e la sua provincia, preceduta da Palermo al 106° e penultimo posto, Reggio Calabria al 105° posto. E' comunque tutto il Sud ad occupare la parte bassa della graduatoria. Una consuetudine che si ripete: quest'anno gli ultimi 20 gradini, sono occupati da province siciliane, pugliesi, calabresi e campane.

Trento costruisce il suo primato soprattutto nell'area del business, dove supera tutte le altre 106 province italiane, ma si piazza nella top ten anche per gli aspetti demografici (quinta posizione) e per il tempo libero (dove è nona).
Per quanto riguarda il fanalino di coda della classifica, Napoli e la sua provincia segnano un ulteriore peggioramento rispetto alla penultima piazza dell'anno prima. Il territorio partenopeo registra i suoi peggiori risultati - sempre oltre la centesima piazza - sotto gli aspetti del tenore di vita, della popolazione e degli affari.
Tra le vittorie di tappa, relative alle singole 6 macroaree, diverse conferme e alcune sorprese. Per quanto riguarda il tenore di vita: Milano ancora prima nella tappa riferita al benessere, seguita come l'anno scorso da Trieste. In fondo alla classifica Messina.

- A Palermo si vive male! (Guidasicilia.it, 29/11/13)

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

02 dicembre 2013

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia