Accordo per la grande distribuzione fra il gruppo Romano (CL) e Carrefour Italia

09 gennaio 2002
Un importante accordo nel settore della grande distribuzione alimentare fra il gruppo nisseno Romano e la Carrefour Italia.

Dal 2 gennaio quasi tutti i supermercati del gruppo di Caltanissetta (che opera anche sotto le insegne di Max Market, IperMax e Cds)hanno assunto la denominazione di "MaxCarrefour".

Si tratta di 42 punti vendita dislocati anche nelle province di Enna, Trapani, Palermo, Agrigento, Catania, Messina e Ragusa.

Si tratta di un accordo paritario di collaborazione che all'inizio interesserà solo Caltanissetta per estendersi gradualmente alle altre realtà della società guidata da Massimo Romano, dal fratello Vincenzo e dalle sorelle Rosaria e Nadia. Un gruppo da 500 miliardi di fatturato, 30 mila metri quadrati di locali, circa 400 dipendenti, presente nel settore da oltre 25 anni.

Carrefour si presenta forte dei propri 37 ipermercati, 301 tra supermercati e iperstore e 582 negozi affiliati, per un volume d'affari che si aggira intorno ai 10 mila miliardi.
Una presenza a tappeto che intende consolidare anche in Sicilia grazie all'accordo con il gruppo nisseno.

La buona notizia è anche che, grazie a Carrefour Italia, le arance di Ribera, le pesche di Delia o l'uva di Canicattì potrebbero essere vendute nei supermercati del Nord Italia e delle più importanti città europee. 

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

09 gennaio 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia