Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Accordo tra Confindustria e l'Università di Catania sulla certificazione dei contratti di lavoro

12 ottobre 2011

Più agevole la certificazione dei contratti di lavoro a Catania, grazie alla convenzione firmata ieri tra la Confindustria e l'Università etnea. Tutte le aziende associate alla Confindustria di Catania potranno, infatti, avvalersi, a costi agevolati, dei servizi di certificazione dei contratti di lavoro dalla Commissione di certificazione dell’Università di Catania.  
La certificazione dei contratti di lavoro è stata introdotta dalla cosiddetta 'Legge Biagi' e rappresenta un nuovo strumento con funzione deflattiva del contenzioso in materia di lavoro, in quanto attesta "contratti in cui sia dedotta, direttamente o indirettamente, una prestazione di lavoro". La certificazione è una procedura a carattere volontario e sperimentale attraverso la quale si attesta che il contratto o la singola clausola contrattuale sottoscritti tra le parti abbiano tutti i requisiti, sia formali che sostanziali, richiesti dalla normativa vigente.

Alla presentazione e alla stipula della convenzione fra Confindustria e Università sono intervenuti il rettore Antonino Recca, che ha sottolineato il valore di questa nuova sinergia con le aziende presenti nel territorio e si è congratulato con la scuola giuslavoristica catanese ispirata dall'insegnamento di Massimo D'Antona, il presidente della Confindustria Catania, Domenico Bonaccorsi di Reburdone, e il direttore, Alfio Franco Vinci, il direttore amministrativo dell’Ateneo, Lucio Maggio, Bruno Caruso, presidente, e tutti gli altri componenti della Commissione di certificazione. "Trasparenza, rispetto delle regole, osservanza di modelli di comportamento ispirati all’integrità, alla coerenza e all’eticità: è questo l’impianto valoriale cui si ispira Confindustria Catania e che da sempre ha trasmesso e continua a trasmettere con successo alle imprese che fanno parte del sistema associativo", ha spiegato il presidente Bonaccorsi. "La nostra associazione, nello spirito che è anche quello di Confindustria nazionale, vuole offrire ai propri associati - ha detto - servizi di qualità e non solo rappresentanza. In tale ottica rientra anche la convenzione quadro siglata con l’Università etnea. Con quest’accordo, pertanto, si intraprendere un percorso condiviso volto a sostenere la validità e a promuovere la diffusione di un istituto che, se applicato con scrupolo ed equilibrio, può assurgere a insostituibile strumento con effetti tangibili non soltanto sul singolo rapporto tra datore di lavoro e lavoratore, ma anche sul più ampio contesto sociale, contribuendo in modo non indifferente all’elevazione della qualità dei rapporti e alla diffusione della cultura della legalità e della lotta alle irregolarità". [Adnkronos/Labitalia]

 

 

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

12 ottobre 2011
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia