Ad Abadir una splendida videoinstallazione di Raphael Di Luzio

L'Accademia d'Arte e Restauro di San Martino delle Scale (PA)

20 marzo 2003
L'Accademia di Belle Arti e del restauro Abadir, che ha sede nell'Abbazia Benedettina di San Martino delle Scale (PA), nell'ambito delle iniziative previste per il decimo anno dalla sua fondazione ha presentato, lo scorso 15 marzo 2003 una conferenza-mostra dal titolo RESTART, durante la quale Gianluigi Colalucci - restauratore capo presso lo Stato Vaticano, ha parlato del restauro della Cappella Sistina.

L'evento comprendeva anche la presentazione di una videoinstallazione intitolata ''Eucharistic'' di Raphael Di Luzio, docente di New Media all'università del Maine, che rimarrà in mostra, presso l'Accademia Abadir, fino al 30 marzo.

Proprio Raphael Di Luzio è attualmente ospite dell'accademia Abadir a San Martino delle Scale, ed è impegnato nella conduzione di un workshop sulla videoarte della durata di due settimane (dal 7 al 21 marzo) rivolto a venti studenti di Abadir.

Il programma del workshop prevede una serie di attività teorico-pratiche che si concluderanno con la realizzazione, da parte di studenti coinvolti, di 4 video che verranno presentati al pubblico palermitano, domani (venerdì 21) alle 18,30, nel nuovo spazio per l'arte contemporanea Area, in Piazza della Rivoluzione.

Raphael Di Luzio, nato nel sud California nel 1960 si forma artisticamente presso l'Università della California a Los Angeles proseguendo la sua attività all'Università della Pennsylvania per approfondire lo studio della pittura presso la scuola di Josef Albers, considerato precursore dell'Op Art.

L'installazione ''Eucharistic'' accoglie i visitatori con penetranti odori di vino, di latte, di fieno e con la musica dell'Ave Maria di Schubert. Una triade di odori, come tre sono le immagini dell'artista in volo, proiettate direttamente sul liquido delle vasche adagiate sul pavimento e sulla parete incorniciata ad allude ad una pala d'altare.

Di Luzio fa del video un uso pittorico, poetico  e di intensa liricità.
Il titolo dell'opera, ''Eucharistic'', e gli elementi presenti - il vino, il latte, la simbologia trinitaria - velano scoprendo il vero tema dell'opera, quello della metamorfosi, del continuo cambiamento, ispirato forse dal panorama del suo Maine, e sicuramente un omaggio ai maestri della romanticismo pittorico quali Friedrich e Ruge.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

20 marzo 2003

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia