Aiuti per 10 miliardi alle scuole che accolgono bambini stranieri

14 novembre 2001
Letizia Moratti, ministero dell'Istruzione, ha assegnato alle direzioni generali regionali 10 miliardi di fondi da utilizzare per "il personale scolastico impegnato a favorire l'accoglienza e l'integrazione degli alunni immigrati o nomadi".

In Sicilia arriveranno oltre 176 milioni di lire: 123 andranno alle tredici scuole in cui il ministero ha individuato un'elevata presenza di alunni stranieri (oltre il dieci per cento degli iscritti), mentre i restanti 53 milioni verranno attribuiti dall'ufficio regionale alle istituzioni scolastiche in relazione a situazioni particolari (o di emergenza) in corrispondenza di un numero significativo di alunni stranieri (anche inferiore al dieci per cento) o sulla base dei progetti presentati dalle scuole e volti all'integrazione degli alunni non italiani.

La ripartizione della somma, prevista dal contratto integrativo del personale della scuola, alle Regioni è stata effettuata sulla base di un accordo con i sindacati. I dieci miliardi sono stati attribuiti per la maggior parte (il 70 per cento) sulla base del numero di scuole del territorio regionale con una presenza di alunni stranieri (o nomadi) superiore al dieci per cento.

La restante parte, il 30 per cento, è stato assegnato sulla base del numero totale di alunni stranieri presenti sul territorio regionale: in Sicilia 4.068.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

14 novembre 2001

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia