Al BioCluster la settimana del Gal Sicani

Piatti e ingredienti tradizionali per far scoprire le eccellenze enogastronomiche e la storia di questi territori

30 luglio 2015

Durante la settimana che va dal 3 al 9 agosto, al Cluster BioMediterraneo sarà protagonista il Gal Sicani, che rappresenta il territorio nell’aerea centro-meridionale della Sicilia tra le provincie di Agrigento e Palermo, cui appartengono 32 comuni.
L’area si estende dalla costiera agrigentina fino a risalire appunto ai monti Sicani. Il territorio è caratterizzato da una zona collinare di natura argillosa o arenacea adibita a pascolo ed una zona montana, oltre i 900 m, costituita da rocce calcaree pelagiche del mesozoico. Numerose sono le vette oltre i 1000 m che culminano con Rocca Busambra e Monte Cammarata, entrambi oltre i 1500 m.
Una settimana da protagonisti ad Expo 2015, ricca di eventi per far scoprire le eccellenze enogastronomiche, la storia e le tradizioni di questo territorio.

Lunedì 3 agosto alle 18:30 verrà inaugurata la settimana con la presentazione del romanzo "Sicilia My Love" seguita dall’illustrazione del Distretto Rurale di Qualità dei Sicani.
La piazza del Cluster sarà continuamente animata da Show cooking che proporranno piatti tipici della cucina Sicana tra cui La Scuola Alberghiera l’istituto di Istruzione Superiore "L. Pirandello" e lo Chef fiduciario Slow Food Salvo Paolo Mangiapane che dal 7 al 9 agosto proporrà un menù completo composto da Caciocavallo di Vacca Modicana in crosta di pistacchio su caponatina di melanzane, le penne di grano di Tumminia al latte di mandorla e formaggio con l’olio di nocellara al profumo di limone e i "Pittiri", una minestra a base di verdure selvatiche, al profumo di finochietto, pomodori a "picchi pacchi" e scaglie di tuma persa ed infine come dessert la Pesca caramellata ripiena di tuma, croccante di frutta secca, gelato al pistacchio e sciroppo di perricone.

Il gruppo musicale gli "Incurunati" allieterà le serate e il pubblico presente il 6 e 7 agosto alle 21.30 con lo spettacolo "Alma di Sicilia", un racconto simbolico nella forma del Cunto dei cantastorie, sulla Sicilia, che esorta il popolo alla cura e alla difesa dell’identità culturale e territoriale che parla di amore e gioia, di arsura e miseria, di rivolta e protesta, di gioco e corteggiamento, di lamento e di liberazione, là dove il sogno si mischia alla realtà e la leggenda alla storia.

Il palinsesto del Cluster BioMediterraneo è consultabile sul sito: http://www.siciliabiomediterraneo.com/ nella sezione "Palinsesto" ("Eventi").

Facebook: https://www.facebook.com/SiciliaBioMed

Twitter: https://twitter.com/Cluster_Biomed

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

30 luglio 2015

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia