Al Museo Archeologico di Siracusa una tre giorni per parlare del patrimonio subacqueo

03 aprile 2003
Si svolgerà da oggi al 5 aprile, la Conferenza internazionale sulla Cooperazione nella Regione Mediterranea per la Protezione del Patrimonio Culturale Subacqueo.
Il convegno, che si terrà a Siracusa, nel Museo regionale archeologico Paolo Orsi, è stato promosso dall'Unesco, e organizzato dai Ministeri degli Affari Esteri, dei Beni Culturali, dall'Icromm (the International Centre for the Studyof the Preservation and Restoration of Cultural Property) e dal Dipartimento per il Patrimonio Culturale ed Ambientale e l' Educazione della Regione Siciliana.

Alla conferenza parteciperanno rappresentanti delle istituzioni dei Paesi sulla costa del Mediterraneo ed organizzazioni internazionali, assieme a scienziati, tecnici e accademici italiani e stranieri. Lo scopo è quello di migliorare e salvaguardare il patrimonio culturale subacqueo, applicando i contenuti della convenzione internazionale approvata a Parigi dalla trentunesima conferenza Generale dell'Unesco (2 Novembre 2001).

La conferenza sarà divisa in tre sessioni.
La prima (coordinata dalla Direzione Generale per l'Archeologia del Ministero per i beni e le Attività Culturali, dal Dipartimento del Patrimonio Culturale ed Ambientale e l'Educazione della Regione Siciliana e l'ICCROM ) riguarda le problematiche esistenti nei diversi Paesi in materia di studio e tutela dei beni culturali sommersi nel Mediterraneo.

La seconda sessione, dedicata alle questioni relative alla formazione del personale addetto alla ricerca, alla protezione e alla valorizzazione, è coordinata dall'Università degli Studi di Catania.
La terza sessione riguarderà l'analisi degli strumenti legislativi e amministrativi vigenti nei diversi paesi e a livello internazionale, e sarà coordinata dal Servizio del Contenzioso Diplomatico del Ministero degli Affari Esteri.

Una tavola rotonda finale sarà incentrata sulle proposte di cooperazione internazionale. In vista della Conferenza, la Direzione Generale per l'Archeologia del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, in collaborazione con il Dipartimento del Patrimonio Culturale e Ambientale e l'Educazione della Regione Siciliana, lancia un forum via Internet (nel sito del Ministero dei Beni Culturali), per focalizzare problemi riguardanti lo studio e la tutela del patrimonio culturale subacqueo nel Mediterraneo che saranno discussi nell' ambito della prima sessione della Conferenza.

Fonte: Ansa Beni Culturali

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

03 aprile 2003

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia