Al museo civico di Milano la collezione di insetti di uno studioso catanese

Che peccato!

02 agosto 2001

 

 


E' un vero peccato che la Regione Siciliana non abbia trovato i soldi per acquistare una delle collezioni entomologiche più importanti d'Europa, appartenente allo studioso catanese, prof. Marcello La Greca, morto nel febbraio scorso, dopo avere inutilmente proposto per due anni la raccolta all'assessorato regionale dei Beni Culturali, perché fosse acquistata e destinata al Museo Naturalistico di Palazzo d'Aumale a Terrasini.

La prestigiosa raccolta, che comprendeva migliaia di specie di mantidi, blattoidei e ortotteri, oltre a una biblioteca con alcuni testi ormai introvabili, è stata venduta dagli eredi - o sarebbe meglio dire svenduta ad un quinto del valore reale, appena 114 milioni - al museo civico di Storia Naturale di Milano.

Adesso infuriano le polemiche e il mondo scientifico insorge su questo caso di evidente "miopia culturale"; perché l'amministrazione regionale non ha esercitato il diritto di prelazione per l'acquisto di un bene di così alto valore e unicità?

Dall'assessorato rispondono candidamente che non c'erano i fondi per l'acquisizione e che nel bilancio 2001 mancava la copertura finanziaria per una operazione di questo tipo.

Triste!

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

02 agosto 2001

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia