Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Al Museo Paolo Orsi di Siracusa in mostra il "Kouros ritrovato"

Il torso del "Kouros di Lentini" e la "Testa Biscari", finalmente ricongiunti e in mostra

07 settembre 2020
Al Museo Paolo Orsi di Siracusa in mostra il ''Kouros ritrovato''
  • Hai un'attività che vuoi rendere visibile? Fallo ora gratuitamente - CLICCA QUI

Il torso del Kouros di Lentini e la Testa Biscari, finalmente ricongiunti, saranno in mostra a Siracusa nella Sala centrale del Museo Archeologico Regionale "Paolo Orsi" da martedì 8 settembre, con inaugurazione alle ore 18.00 e fino all'8 marzo 2021.

L'iniziativa, promossa dall'Assessorato regionale dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana, è stata realizzata con la collaborazione del Comune di Catania, della Fondazione Sicilia e dell'Associazione LapiS, che ha effettuato gli studi necessari a definire l'appartenenza dei due pezzi scultorei ad una sola statua.

Museo Archeologico Paolo Orsi di Siracusa

Il Kouros sarà condiviso dai due musei proprietari (Castello Ursino e Paolo Orsi) con periodi di esposizione che l'accordo di partenariato prevede durino almeno un anno. Il progetto di allestimento della mostra è stato ideato dall'architetto Francesco Mannuccia mentre l'organizzazione e la produzione della mostra sono di Civita Sicilia.

Il Kouros ritrovato

Quella di rimettere insieme la "Testa apollinea", rinvenuta nel Settecento da Ignazio Paternò Castello principe di Biscari e appartenente al Museo di Castello Ursino, con il torso acefalo di efebo acquisito nel 1904 da Paolo Orsi e appartenente al Museo Archeologico di Siracusa, è un'idea lanciata qualche anno fa dal critico d'arte Vittorio Sgarbi e raccolta dal Governo Regionale attraverso l'allora assessore Sebastiano Tusa. Proprio le attività di coordinamento tecnico-scientifico curate insieme al direttore Calogero Rizzuto, hanno consentito di restituire integrità alla statua risolvendo la querelle che per anni ha impegnato la comunità scientifica in supposizioni e ipotesi sull'effettiva pertinenza dei due reperti a un'unica scultura di età arcaica.

La mostra potrà essere visitata dal martedì al sabato dalle 9.00 alle 19.00 - Domenica dalle 9.00 alle 14.00 (la biglietteria chiude un'ora prima). Lunedì chiuso.

Info e prenotazioni 0931.489514.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

07 settembre 2020

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE