Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Al via i lavori per il restauro delle statue della Chiesa di San Pietro di Modica

I lavori interesseranno la statua di Santa Rosalia e dei quattro Apostoli della Scalinata

11 ottobre 2021
Al via i lavori per il restauro delle statue della Chiesa di San Pietro di Modica
  • Hai un'attività che vuoi rendere visibile? Fallo ora gratuitamente - CLICCA QUI

La Soprintendenza dei Beni culturali e Ambientali di Ragusa, diretta da Antonio De Marco ha consegnato i lavori per la messa in sicurezza della statua di Santa Rosalia e di quattro apostoli che si trovano sulla scalinata che accompagna alla Chiesa di San Pietro a Modica.

L'intervento sarà realizzato dalla ditta Arte e Restauro di Vittoria che si è aggiudicata per 80 mila euro i lavori di messa in sicurezza e restauro delle statue che arricchiscono la preziosa scalinata.

La Scalinata della Chiesa di San Pietro a Modica

La Scalinata, che in questo intervento viene presa in esame, è costituita da tre rampe di scalini e raccorda la sede stradale di Corso Umberto I con il sagrato del tempio. Le statue degli Apostoli, chiamati dal popolo "Santoni", opera di Salvatore Ammatuna e del suo discepolo Pietro Petracolo, sono collocate su piedistalli lungo il perimetro. Una prima serie di quattro (San Tommaso, San Matteo, San Mattia, San Giacomo di Zebedeo) si erge lungo la cancellata ed ai lati del varco inferiore, due coppie delimitano i pianerottoli rispettivamente in cima al primo (San Bartolomeo, San Filippo) e al secondo ordine (San Giuda, San Simone), una teoria di quattro sculture ai bordi dello spiazzo superiore (Sant'Andrea, San Pietro, San Paolo, San Giovanni) chiude la monumentale rassegna.

Una delle statue degli Apostoli della Chiesa di San Pietro a Modica

Gli interventi di messa in sicurezza e restauro saranno effettuati sulle cinque statue che presentano maggiori criticità: Santa Rosalia, che si trova sull'angolo destro del prospetto principale a un'altezza di circa 18-20 metri dal piano del sagrato, e i quattro apostoli - i santi Marco, Tommaso, Mattia e Giacomo - che si trovano nella parte bassa della scalinata, adiacenti al marciapiede da dove costituiscono pericolo per i passanti.

La statua di Santa Rosalia della Chiesa di San Pietro a Modica

Le statue sono in precarie condizioni con profonde lesioni, distacco di materiale e sfarinamento dovuto anche alla presenza di umidità ambientale e muffe. La statua di Santa Rosalia, in particolare, è attraversata da una profonda lesione longitudinale, probabilmente provocata dall'ossidazione del ferro di ancoraggio che ha spaccato il marmo.

Foto di Katia Campione (FAI)
Foto di Katia Campione - Fondo per l'Ambiente Italiano

Posta in un'area ad alto rischio sismico, la Chiesa è stata a più riprese danneggiata e ricostruita nelle parti crollate. Alla ricostruzione contribuì anche una generosa elargizione di re Filippo IV, che rinunciò a favore della chiesa al contributo annuale che la Contea di Modica versava al Real Patrimonio di Spagna. Con l'autoproclamazione a Chiesa Madre del tempio dedicato a San Pietro, la chiesa "ufficiale" dei conti di Modica in quanto prossima al castello e in maggior misura finanziata dall'opulenta nobiltà modicana, ebbe inizio una acerrima e secolare disputa fra autorità capitolari sostenute dai fedeli e dai devoti delle contrapposte realtà parrocchiali.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

11 ottobre 2021
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE