Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Al via la stagione dell'Arancia Rossa di Sicilia IGP

Frutti più piccoli ma di ottima qualità sulle tavole degli italiani già prima di Natale

18 dicembre 2020
Al via la stagione dell'Arancia Rossa di Sicilia IGP
  • Hai un'azienda agricola che vuoi rendere visibile? Fallo ora gratuitamente - CLICCA QUI

La raccolta dell'Arancia Rossa di Sicilia Igp inizierà domani, sabato 19 dicembre. Subito prima di Natale si parte con la varietà Moro. Dal 2 gennaio toccherà al Tarocco e infine al Sanguinello, nella seconda metà febbraio.

"Quella di quest'anno sarà una campagna indubbiamente condizionata dai cambiamenti climatici in atto - ha affermato il presidente del Consorzio Arancia Rossa Igp Giovanni Selvaggi -. I frutti avranno una pezzatura tendenzialmente di calibro inferiore a causa del clima particolarmente caldo dei mesi estivi. Tuttavia, le arance rosse di questa campagna che sta per iniziare sono di ottima qualità e arriveranno sulle tavole degli italiani già a Natale".

Arancia Rossa di Sicilia Igp

Il Consorzio Arancia Rossa di Sicilia conta 45 mila ettari coltivati ad arancia rossa. I soci sono 450, di cui 70 sono confezionatori, e vanta 52 prodotti autorizzati all'uso del marchio Igp.
Le province coinvolte nel consorzio sono tre: Catania, Siracusa e in parte anche Enna. La stagione 2020 si è chiusa in crescita di 26 mila tonnellate di Arancia Rossa Igp commercializzata rispetto alle 19mila tonnellate del 2019 e alle 17.200 tonnellate del 2018.

"Nei progetti dei nostri produttori c'è l'ampliamento degli agrumeti e son già in tanti ad aver piantato nuovi aranci, ma ci vogliono almeno 5 anni perché un agrumeto diventi produttivo - ha spiegato il presidente Selvaggi - un lasso di tempo importante che, alla fine del processo di ampliamento, dovrebbe far raddoppiare la superficie di agrumeti certificati del consorzio entro il 2025".

"Le produzioni Dop e Igp sono una risorsa per la Sicilia ed i numeri lo dimostrano. Alla Regione Siciliana chiediamo da tempo un catasto agrumicolo - ha detto infine il presidente del consorzio - ma nessuno ci ha mai ascoltati. In Sicilia ci sono circa 50 mila ettari di agrumeti di arancia rossa. Questo deve far riflettere. Noi, con quel bollino Igp che mettiamo sulle nostre arance diamo un valore aggiunto, una garanzia di qualità. Ma anche la politica deve fare il suo, investendo insieme a noi sulla promozione. Perché il nostro è e vuole rimanere un settore importante per l'economia dell'Isola".

www.tutelaaranciarossa.it

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

18 dicembre 2020
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE