All'Università di Palermo per parlare di agroecologia e dire stop al glifosate

Bandire l'utilizzo del glifosate e di redigere una legge ad hoc regionale

02 aprile 2019
All'Università di Palermo per parlare di agroecologia e dire stop al glifosate

L'Associazione Italiana Agricoltura Biologica, in collaborazione con l'Università degli Studi di Palermo - Dipartimento SAAF -, ha organizzato per oggi, martedì 2 Aprile, l'evento dal titolo: "Modelli di gestione agroecologica dell'ambiente e prodotti chimici di sintesi: il caso del glifosate". Si parlerà, durante la giornata, dei rischi dell'utilizzo del "glifosate" sia all'ambiente, che alla salute dell'uomo e all'agroecologia.

La manifestazione, patrocinata dalla Regione Siciliana, AGRI, SFA, STAL, STA e dall'Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali di Palermo, si svolgerà presso l'Aula Magna "G.P. Ballatore" dell'Università degli Studi di Palermo. 

"L'obiettivo della manifestazione - riferisce Alfio Furnari, presidente AIAB Sicilia - è quello di bandire l'utilizzo del glifosate almeno dal disciplinare dell'integrato e di redigere una legge regionale che "vieti" definitivamente l'utilizzo dello stesso in agricoltura".

"Noi, come AIAB - continua Furnari - vogliamo trasformare la coalizione siciliana "Stopglifosato" in coalizione siciliana Agenda 2030, che colleghi le tematiche locali dell'agricoltura biologica, dell'alimentazione naturale, dello sviluppo ecosostenibile ai grandi temi dei cambiamenti climatici, della desertificazione e della biodiversità. Un altro obiettivo è quello di istituire un comitato tecnico che abbia il compito di curare i rapporti con le istituzioni, monitorare il decorso del ddl "stopglifosato" già consegnato in commissione terza e monitorare il ddl sull'agricoltura biologica che la coalizione elaborerà in tempi brevi con l'aiuto del tavolo tecnico regionale del Bio. Infine, con l'istituzione del comitato tecnico, vogliamo promuovere l'emanazione e monitorare il rispetto delle ordinanze e dei regolamenti dei comuni sulla gestione del verde pubblico e privato nelle aree comunali e monitorare l'applicazione dell'art. 18 legge 20 del 22/12/2005".

La giornata si articolerà in una prima parte, moderata dal Prof. Giorgio Schifani, dell'Università di Palermo, con interventi tecnici ed esperti del settore dell'agronomia e della chimica, seguiti da interventi: dell'Associazione Italiana Medici per l'Ambiente (ISDE), dall'Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA), Slow Food Italia, l'Associazione Regionale Apicoltori Siciliani (ARAS) e Associazione Simenza.

Alla ripresa dei lavori, per la sezione pomeridiana, sarà il momento della Tavola rotonda, moderata Prof. Giuseppe Barbera, che vedrà l'intervento dell'On. Assessore Edgardo Bandiera, dei rappresentati dell'Assessorato territorio e ambiente della Regione Siciliana, dell'Osservatorio Malattie delle Piante Acireale, del Vicesindaco Città di Palermo, l'intervento tecnico di Francesco Ancona - AIAB Sicilia, dell'Ordine dei Dott. Agronomi e Dott. Forestali Provincia di Palermo, Dott. Dara Guccione del CREA PB-Coordinatore Tavolo Tecnico permanente per la promozione dell'Agricoltura Biologica dell'Assessorato dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea della Regione Siciliana.

A conclusione dei lavori interverrà alla tavola rotonda il Portavoce della Coalizione italiana "Stop Glifosate", Maria Grazia Mammuccini, seguito dall'intervento tecnico del Dott. Bissanti - Agronomo - e il Presidente Collegio provinciale degli Agrotecnici di Palermo.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

02 aprile 2019

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia