Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Ancora nessuna relazione ufficiale sui pericoli del MUOS

Il Prof Massimo Zucchetti: "Il rapporto preliminare diffuso dal Iss è basato su dati sbagliati"

29 giugno 2013

Ancora nessun rapporto ufficiale dell'Istituto superiore di Sanità sulla pericolosità del Muos. Giampiero Trizzino, presidente della commissione Ambiente dell'Ars smentisce le voci veicolate dalla stampa in merito all'esistenza di una relazione ufficiale dell'Istituto superiore di Sanità che scaccerebbe i fantasmi di eventuali pericoli dell'impianto satellitare Usa di Niscemi per la salute.
"Al momento - dice Trizzino - non esiste alcun rapporto dell'Iss. La relazione dell'istituto per ora non viene consegnata, in quanto vi sono troppe divergenze fra la prima bozza di relazione messa a punto da questo organismo e le controdeduzioni dei tecnici raccomandati dalla Regione. Le riunioni del tavolo tecnico sul Muos presso l' Iss continueranno nel mese di luglio".

Ad indurre in errore la stampa sarebbe stato un rapporto preliminare sull'impianto americano. "Il rapporto preliminare dell'Istituto circolato la scorsa settimana - afferma Massimo Zucchetti, esperto del Politecnico di Torino sulle radiazioni e tecnico di fiducia della Regione - ha sollevato un coro di affermazioni rassicuranti. Peccato, però, che queste voci fossero basate su un rapporto parziale e incompleto, incentrato su dati difformi da quelli di progetto e su normative differenti rispetto a quelle in vigore in Italia".

"Ci saremmo aspettati - riprende Trizzino - una smentita da parte dell'Istituto superiore di Sanità, rispetto a questo goffo tentativo di condizionare la stampa e l'opinione pubblica, visto che a quell'istituto sono state attribuite affermazioni che probabilmente ora si troverà a non più condividere. Il rapporto finale, immagino, sarà totalmente diverso dalla bozza preliminare, dal momento che sarà completamente riscritto e rielaborato sulla base della normativa italiana e dei dati di progetto. Il Movimento 5 Stelle resta in attesa della relazione finale e, comunque, rimane fermo sulla sua posizione di contrarietà al Muos".

Intanto, gli attivisti NO MUOS continuano ad essere osteggiati con una pioggia di provvedimenti repressivi. Il 19 giugno, alcuni dei manifestanti che hanno chiesto di poter parlare con i giornalisti chiusi dentro un pulmino e convogliati verso la Base US NAVY di Niscemi, sono stati multati per blocco stradale! L'ennesimo atto per dissuadere cittadini e attivisti ad esercitare i diritti riconosciuti dagli articoli 17 e 21 della Costituzione. La sanzione prevista va da un minimo di 2.500 ad un massimo di 10.000 euro! Tutti i giornalisti presenti hanno potuto vedere che la manifestazione non era finalizzata ad impedire il passaggio del pullman ma a chiedere un confronto diretto con i giornalisti che sono stati, poi, soggetti ad un vergognoso tour di disinformazione (dopo essere stati condotti da Roma con un volo dell'aeronautica militare italiana). [www.nomuos.info]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

29 giugno 2013

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE