Aspettando il Regina Margherita

Con Camilleri da stasera a Racalmuto mostre e spettacoli all'aperto

13 luglio 2002
Il teatro Regina Margherita di Racalmuto è chiuso dal lontano 1964 e da circa vent'anni è in restauro.

Si tratta di un vero gioiello per il piccolo centro dell'agrigentino, progettato da un allievo del Basile, in quel sobrio liberty di provincia che contraddistingue tante architetture urbane dell'entroterra siciliano.

Pare, adesso, che, con la prossima stagione invernale il teatro tornerà in funzione (con la direzione artistica di Andrea Camilleri).

Proprio in vista della solenne riapertura già da stasera, per anticipare il cartellone teatrale, Racalmuto si anima di una rassegna estiva, "Aspettando il teatro Regina Margherita", con incontri letterari, mostre, spettacoli e concerti tra gli angoli più suggestivi della cittadina di Sciascia.

Il calendario è stato messo a punto grazie alla sinergia del Comune, della Fondazione Leonardo Sciascia e del Parco Letterario intitolato allo scrittore.

Si comincia dunque sabato 13 luglio alle 18,30 nella sala del Consiglio comunale con "Album dal palcoscenico" una mostra di immagini e documenti sulla storia del teatro, che sarà inaugurata dallo stesso Camilleri.

La mostra raccoglie un centinaio di foto dell'edificio, di spettacoli passati e del restauro conservativo curato dall'architetto veneziano Antonio Foscari.

E sempre sabato, alle 19,30 al castello Chiaramontano, tocca alla lettura per il teatro, "I botti di Santa Rosalia" di Giosuè Calaciura: una preghiera alla patrona di Palermo, in forma di monologo.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

13 luglio 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia