Barrichello vince a Budapest, alla Ferrari il 12/o titolo mondiale costruttori

19 agosto 2002
Rubens Barrichello ha vinto il Gran premio d'Ungheria di Formula 1 dominato dalle Ferrari che hanno così portato a casa per la dodicesima volta il titolo di campione del mondo costruttori nella undicesima vittoria stagionale della scuderia di Maranello.

Con la sua vittoria Barrichello scavalca il colombiano della Williams Juan Pablo Montoya in classifa generale e si installa saldamento al secondo posto, con 45 punti, dietro a Michael Schumacher, che con largo anticipo - già al Gran Premio di Francia - aveva vinto il titolo piloti.

A Budapest Schumacher si è collocato alle spalle del pilota brasiliano è vi è rimasto fino alla fine - nonostante qualche rischio in partenza.

Sul podio dietro al campione del mondo finisce suo fratello Ralf, su Williams che alla partenza era sembrato insidiare la seconda posizione di Michael, che però alla prima curva era uscito mantenendo il secondo posto e pronto a fare la sua gara di "protezione" del compagno, che si era a sopresa conquistato la pole position nelle prove di sabato.

Ottima prova di Giancarlo Fisichella che, con la sua Jordan, ha conquistato posizioni in partenza ed è poi riuscito a mantenere la quarta posizione fino quasi alla fine, quando è stato superato dalle McLaren del finlandese Kimi Raikkonen e dello scozzese David Coulthard. Un sesto posto comunque utile per un punto supplementare in classifica generale.

Neppure i pit stop sono riusciti a mettere a rischio il predominio assoluto delle rosse. Solo alla prima sosta ai box, intorno al 26/o giro, Ralf Schumacher è rimasto in testa brevemente e poi - costretto anch'egli alla sosta - è stato ripreso. La seconda sosta non ha avuto storia.

Fonte: Cnn

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

19 agosto 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia