Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Bentornata Laura!

Fa rientro a Catania Laura Salafia, la studentessa ferita due anni fa da una pallottola vagante

05 dicembre 2011

E' atterrato oggi all'aeroporto di Catania il volo speciale con a bordo Laura Salafia, la studentessa di Sortino (Siracusa) rimasta gravemente ferita due anni fa dopo essere stata colpita da una pallottola vagante nei presso dell'università dove aveva appena sostenuto un esame.
Laura, che ha trascorso 16 mesi nel Montecatone Rehabilitation Institute di Imola, in vista del suo ritorno nei giorni scorsi ha detto: "Sarà il più bel regalo di Natale. Sono commossa ed emozionata al pensiero di rientrare nella mia terra, vicino alla mia famiglia". "Sono commossa - ha aggiunto Laura - per quanto stanno facendo le istituzioni siciliane e ringrazio in particolare il presidente Lombardo e l'assessore Centorrino per il grande affetto e la vicinanza che in questo periodo mi hanno dimostrato, rendendomi felice ed orgogliosa di essere siciliana. Sono molto emozionata al pensiero di rientrare nella mia terra, vicino alla mia famiglia. Spero di poter al più presto ricominciare a studiare".
Il trasferimento della giovane, rimasta paralizzata agli arti inferiori e superiori, è stato effettuato grazie a un aereo dotato di apparecchiature elettromedicali con a bordo un'equipe medica di riabilitazione. Ad accompagnarla nel suo viaggio di rientro, l'assessore regionale per l'Istruzione Mario Centorrino.
A Catania sarà trasferita nell'Unità spinale unipolare dell'ospedale "Cannizzaro". "L'Unità Spinale è pronta a garantire a Laura l'assistenza che merita anche attraverso il rapporto umano che gli operatori sono preparati a instaurare con chi si trova nelle sue condizioni. Durante la sua permanenza al Cannizzaro faremo di tutto per restituirle le migliori condizioni di vita possibile". Lo ha affermato il direttore generale dell'azienda ospedaliera "Cannizzaro", Francesco Poli.
Laura rimarrà al "Cannizzaro" alcuni mesi per proseguire la terapia riabilitativa e acquisire il massimo di autonomia possibile fino al rientro nella sua abitazione. "La terapia che Laura seguirà qui - ha spiegato la responsabile dell'Unità Spinale, Maria Pia Onesta - rappresenta la continuazione di quella che ha seguito ad Imola. In questa fase è difficile stabilire i tempi del ricovero, ma sicuramente si tratterà di alcuni mesi perchè l'obiettivo è quello di permettere il rientro al domicilio".

[Informazioni tratte da Adnkronos/Ign, Lasiciliaweb.it, Corriere del Mezzogiorno]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

05 dicembre 2011
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia