Brasile e Sicilia insieme nel nome di Anita e Giuseppe Garibaldi

Cooperazione che riguarda il settore del turismo sostenibile, l'agrozootecnia e le arti applicate

30 dicembre 2003
Brasile e Sicilia accomunati dalle gesta del padre del Risorgimento italiano Giuseppe Garibaldi e della sua compagna Anita. Per tre giorni (dal 26 al 29 dicembre) infatti, il sindaco della città di Laguna (Brasile), l'avvocato Adilcio Caldorin è stato ospite in Sicilia, a seguito di formale invito del Consultore della Regione Siciliana e Presidente dell’Istituto Italiano Fernando Santi, e del Sindaco di Marsala. La città di Laguna diede i natali ad Anita Garibaldi e fu teatro dell'epopea garibaldina per la liberazione della Repubblica di Santa Caterina. Il Sindaco Caldorin ha guidato una delegazione della Città brasiliana che ha incontrato amministratori e rappresentanze politiche della provincia di Messina, Palermo e Trapani.

Caldorin è stato inoltre ricevuto dall’amministrazione comunale di Santo Stefano di Camastra (ME) e da altre rappresentanze politiche del territorio del Parco dei Nebrodi, con cui lo Stato di Santa Caterina, la Città di Laguna, quella di Criciuma e di Nova Venezia intrattengono, già da molto tempo, accordi riguardanti la cooperazione nel settore del turismo sostenibile, dell'agrozootecnia e delle arti applicate. La cooperazione è stata agevolata anche attraverso i programmi che il Ministero degli Affari Esteri e la Regione Siciliana stanno sviluppando. Il Sindaco di Laguna ha poi visitato il Museo della Ceramica e la Mostra della Ceramica di Santo Stefano di Camastra dove ha ammirato i manufatti dell'artigianato locale e quelli provenienti da altri comuni della ceramica italiani aventi il marchio DOC.

Una tappa importante anche l'area industriale di Termini Imerese (PA). C'è stato poi, un intervento ad un Convegno sul tema della Giustizia nei secoli XV e XVII, che ha avuto luogo nella sala delle Capriate del Comune di Cefalù (PA) in cui il Sindaco Caldorin ha consegnato al Presidente del Consiglio Comunale di Cefalù, Francesco Dolce una sua pubblicazione che narra le gesta di Anita e Giuseppe Garibaldi. E' stata poi, la volta di Marsala dove ha incontrato le rappresentanze dell’Istituto Regionale Siciliano Fernando Santi (impegnato per la piena attuazione dei diritti dei lavoratori emigranti) nelle città di Mazara del Vallo, Petrosino, Trapani e Marsala. La delegazione è stata ricevuta anche dal Sindaco di Marsala, dall’ing. Luigi Giustilisi per il Centro Studi Giuseppe Garibaldi e da una rappresentanza della Giunta Comunale e delle forze politiche, sociali e culturali della città.

Alla conclusione dei lavori è stato sottoscritto un Protocollo d’Intesa con il quale le parti, hanno concordato di impegnarsi per incrementare gli scambi amichevoli e di cooperazione nel settore culturale, artistico, scientifico, economico, sportivo, turistico ed in quello della gestione amministrativa ed urbanistica tra le due città. Sono state quindi formalizzate le attività preliminari alla stipula ufficiale del gemellaggio tra la città di Laguna e quella di Marsala, fortemente accomunate dalle gesta garibaldine.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

30 dicembre 2003

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia