BUONA LA PRIMA! La Sicilia come immenso, impareggiabile set cinematografico

31 ottobre 2006

Come la Provenza per i pittori di fine Ottocento, oggi la Sicilia è diventato il posto migliore dove fare cinema, e sempre più registi vengono attratti dalla luce e dai paesaggi che l'Isola può offrire. Qualcuno è fermamente convinto che in Sicilia si possono trovare angoli di tutto il mondo, e forse è vero, ed è per questo che difficilmente gli autori cinematografici non siano tentati, almeno una volta nella loro carriera a provarsi con la culla del Mediterraneo.

Alla luce di questa evidenza, è nata la ''Cine Sicilia srl'', una società della Regione Siciliana che si occuperà della promozione e della valorizzazione del cinema e dello spettacolo dal vivo nell'Isola, anche attraverso la produzione di film e fiction.
L'iniziativa è stata presentata la scorsa settimana a Catania dall'assessore regionale ai Beni culturali, Lino Leanza, insieme al direttore di Rai Educational, Giovanni Minoli, al direttore generale del dipartimento per le Politiche di Sviluppo e Coesione del ministero per lo Sviluppo Economico, Alberto Versace, e alla produttrice Elda Ferri.

''Creare occupazione, destagionalizzare i flussi turistici e promuovere i luoghi della Sicilia sono gli obiettivi che ci interessa raggiungere - ha detto Leanza -, supportando le produzioni che decideranno di utilizzare un set naturale come quello che la nostra regione è capace di offrire. Ancora una volta puntiamo su nuovi modelli di sviluppo - ha aggiunto -: vogliamo creare in tutta la Sicilia condizioni produttive vantaggiose e servizi logistici in grado di attrarre soggetti imprenditoriali esterni, favorendo, incrementando e razionalizzando gli investimenti sul territorio''.
''La società - ha spiegato Alberto Versace - si occuperà della gestione del processo di attuazione dell'Accordo di Programma Quadro per lo sviluppo dell'industria audiovisiva in Sicilia. Importante l'investimento previsto, suddiviso tra due terzi a carico dello Stato e un terzo della Regione''.

Durante la presentazione della ''Cine Sicilia srl'', Giovanni Minoli ha presentato anche la soap opera ''Agrodolce'', prodotta da Rai Educational e Rai Fiction, e che sarà interamente girata in Sicilia.
''Una soap opera in 230 episodi da 30 minuti circa - ha spiegato Minoli - di cui ben 6 dedicati agli esterni, girata interamente in Sicilia, con attori e tecnici dell'Isola, per raccontare amori e intrighi, passioni e rivalità, ma anche e soprattutto la realtà della Sicilia di oggi, la scuola, le nuove industrie, il rilancio del settore agricolo e vinicolo, il turismo. Questa regione ha grandi potenzialità''.
Intanto, l'architetto Massimiliano Fuksas sta proseguendo il suo lavoro per la sistemazione dello stabilimento di Termini Imerese che ospiterà gli studi.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

31 ottobre 2006

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia