Casinò, da Taormina rien ne va plus!

La città siciliana "madrina" del disegno di legge delega che punta a modificare l’attuale disciplina in materia di case da gioco

30 agosto 2017
Casinò, da Taormina rien ne va plus!

 

 

Riparte da Taormina il sogno di riaprire i casinò nelle località turistiche. La città siciliana infatti è stata scelta per presentare il disegno di legge delega, primo firmatario il senatore Enzo Gibiino, che punta a modificare l’attuale disciplina in materia di case da gioco consentendone l’apertura nelle località a vocazione turistica. In pratica sarebbero i Comuni a chiedere l’autorizzazione al ministero per lo Sviluppo economico, che andrebbe rilasciata di concerto col Viminale e il ministero dell’Economia, vietando al contempo il gioco online.

"Vogliamo - ha affermato Gibiino - razionalizzare tutto ciò che l’assenza di regole ha determinato in Italia in questi ultimi 70-80 anni, ossia la proliferazione di slot in luoghi non adatti. E vogliamo riportare nell’alveo della trasparenza i flussi di denaro, quindi in luoghi che prevedano la registrazione della persona che vuole accedere alle sale, e delle somme di denaro che gioca. L’apertura di nuove case da gioco - ha aggiunto - rappresenta una grande opportunità per il territorio. Taormina è una località straordinaria, ma le potenzialità turistiche non sono sfruttare al cento per cento. Il casinò permetterebbe non solo di incrementare i flussi turistici ma di portare a Taormina un target sempre più internazionale. Ovviamente la crescita delle presenze avrà delle ricadute positive per la città e ne beneficeranno tutti dagli operatori economici agli imprenditori, dagli albergatori a chi troverà un posto di lavoro nella nuova casa da gioco". [Fonte: Travelnostop Sicilia]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

30 agosto 2017

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia