Charter per Copenaghen e Vienna, in aumento quelli da e per Parigi

18 giugno 2002
E' già decollata la stagione dei charter.

Fino alla fine di ottobre dal solo aeroporto "Falcone-Borsellino" di Palermo si prevedono 2.582 voli da e per cinquanta diverse destinazioni.

Un numero che sembra confermare l'inizio di una ripresa, dopo la crisi innescata dagli attentati dell'11 settembre.
Lo scorso anno i voli charter furono 2.792, ma la cifra comprende anche quelli dirottati su Palermo durante la chiusura di Fontanarossa a causa dell'eruzione dell'Etna.

Mentre gli esperti internazionali parlano di un 2002 ancora di transizione in attesa di una vera ripresa nel 2003, all'aeroporto considerano già positiva la pianificazione dell'estate ormai alle porte. Se si osserva il bilancio 2001, emerge che a una netta flessione rispetto al 2000 nel numero dei voli (meno 8,61 per cento) corrisponde una tenuta del numero dei passeggeri (meno 0,57 per cento).

Se la tendenza ad avere meno aerei ma più capienti e più pieni sarà confermata, i turisti in transito risulteranno in aumento.

Fra le destinazioni, c'è la novità di Copenaghen e Vienna, mentre da e per Parigi si registra un boom. I voli in partenza dal Charles De Gaulle passano da 181 a 204, quelli da Orly da 31 a 46.

In ascesa anche Amsterdam (da 30 a 53, solo per l'andata), Bordeaux (da 1 a 32), Dusseldorf (da 3 a 30), Francoforte (da 4 a 31), Monaco (da 4 a 34), Zurigo (da 8 a 40).

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

18 giugno 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia