Chista cu l'avutri...

Nuove minacce a Pino Maniaci, direttore dell'emittente televisiva di Partinico Telejato

20 ottobre 2010

Nuova intimidazione per Pino Maniaci, direttore di Telejato, emittende televisiva di Partinico (PA). Una lettera con minacce di morte, spedita da Palermo, è stata recapitata al giornalista, gia' in passato nel mirino per le sue inchieste antimafia.
Maniaci ha denunciato l'episodio alla Polizia. Nella missiva, scritta a macchina, si intima al giornalista di "stare zitto e lasciare il paese". "Non puoi attaccare tutti - si legge - altrimenti ci pensiamo noi a te e alla tua famiglia". "La sentenza è stata emessa", scrive, inoltre, in dialetto siciliano l’anonimo.
Maniaci ha portato la lettera al commissariato e ha presentato denuncia. "Non ci lasceremo intimidire", ha commentato. Le minacce seguono un’inchiesta giornalistica fatta dall’emittente sui beni confiscati alla mafia in cui si denunciava la condotta di un amministratore giudiziario che avrebbe gestito una cava sottratta ad una famiglia mafiosa attraverso una società costituita insieme ai parenti dell’ex proprietario colpito dalla misura di prevenzione.

Solidarietà a Maniaci è arrivata dal gruppo siciliano dell'Unci-Unione nazionale cronisti italiani. "Chiediamo alle forze di polizia - ha detto il presidente dell'Unci Sicilia, Leone Zingales - di fare luce in tempi brevi sull'episodio e di adottare tutte le iniziative per garantire a Pino Maniaci e alla redazione di Telejato la serenità necessaria per potere svolgere il lavoro giornalistico con serenità".

Solidarietà è arrivata nache dal senatore del Pd Giuseppe Lumia, componente della Commissione antimafia, e dall'europarlamentare Rosario Crocetta. "Il lavoro giornalistico svolto da Pino Maniaci è una risorsa importante al servizio della verità e della coscienza antimafia. In un territorio fortemente condizionato dalla presenza di boss e cosche di Cosa nostra, Telejato rappresenta un baluardo informativo prezioso per l’opinione pubblica. A Pino Maniaci e alla sua redazione va tutto il mio sostegno e la mia solidarietà. Sono sicuro che non si faranno intimidire e che continueranno ad informare con coraggio e determinazione", ha dichiarato Lumia. "Esprimo la mia totale solidarietà a Pino Maniaci che con la sua TeleJato, coraggiosa voce in un territorio difficile, fa ogni giorno un lavoro straordinario. Questa nuova intimidazione denota che è stato toccato un nervo scoperto e che l’inchiesta sui beni confiscati che Pino ha portato avanti, tra le altre, ha probabilmente toccato interessi che per qualcuno devono rimanere nascosti". Questa la dichiarazione di Rosario Crocetta, ex sindaco di Gela. "Le minacce non porteranno al silenzio ma molta più gente di adesso, le istituzioni, le forze dell’ordine, staranno attorno a Pino Maniaci ed alla sua famiglia, perché si sappia che una voce libera non può essere zittita con le minacce e che quella per la legalità - ha aggiunto Crocetta - è una battaglia che continueremo a combattere su tutti i fronti. Senza se e senza ma".

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

20 ottobre 2010

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia