Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Colpo alla cosca Mazzei, clan che reggeva le attività criminali nell'area nord-est della provincia etnea

25 marzo 2008

Sono state quindici le persone arrestate in un'operazione antimafia, denominata ''Trash'', condotta dai carabinieri nella fascia nord-orientale della provincia di Catania, e in particolare nell'area di Randazzo. Tutti sono accusati di fare parte di una frangia della cosca Mazzei, collegata a Cosa nostra, che opera nell'aera a nord-est della provincia etnea.  Negli ordini di custodia cautelare, emessi su richiesta del procuratore capo Enzo D'Agata, sono contestati a vario titolo i reati di associazione mafiosa, traffico di stupefacenti, detenzione di armi, e una serie di estorsioni.

Tra gli arrestati, c'è anche quello che gli investigatori indicano come il capo della cosca Mazzei nella zona di Randazzo: Francesco Montagno Bozzone, nei cui confronti, rivelano i militari dell'Arma, sono stati eseguiti rilevanti sequestri di droga.
Secondo quanto emerso dalle indagini, il clan aveva chiesto il pagamento di tangenti anche a un'impresa del Nord Italia incaricata della raccolta di rifiuti solidi urbani per conto dell'Ambito territoriale ottimale (Ato Catania 1), ad alcuni centri benessere e a titolari di autosaloni.

[Informazioni tratte da Il Sole 24ORE.com e Repubblica.it]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

25 marzo 2008
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE