Con il nuovo ''codice delle assicurazioni'' sarà la propria assicurazione a rimborsare i danni

Indennizzo diretto sulla Rc auto

05 settembre 2005

Novità in arrivo per le assicurazioni. Una piccola rivoluzione, giudicata positivamente dall'Ania, l'associazione delle compagnie, e soprattutto dai consumatori. Il Consiglio dei ministri ha approvato il ''codice delle assicurazioni'', che sopprime per esigenze di chiarezza e trasparenza circa mille norme, e prevede, tra l'altro, l'istituzione dell'indennizzo diretto sulla Rc auto. Vale a dire che, in caso di incidente stradale, sarà la propria assicurazione a rimborsare il danno.

L'Ania si dice soddisfatta, pur precisando di essere in attesa di informazioni più precise: ''A quasi cinquant'anni dall'ultimo testo unico delle leggi in materia assicurativa - fa sapere l'associazione - è stato varato il Codice di settore che raccoglie, innovandola in più punti, la copiosa e complessa legislazione di un comparto economico centrale nel sistema produttivo del paese. Pur non conoscendosi il testo definitivo del decreto legislativo e rinviando pertanto un commento dettagliato non appena sarà noto, è possibile anticipare un giudizio di massima positivo''.
L'associazione di settore si pronuncia anche sul punto più controverso e atteso dai consumatori, vale a dire l'indennizzo diretto del danno da parte dell'impresa nei confronti dei propri assicurati: ''Il settore assicurativo - sottolinea l'Ania - è pronto a investire risorse e a misurarsi con gli impegni organizzativi che deriveranno da questa vera e propria rivoluzione nel campo del risarcimento del danno''.

Anche i consumatori sembrano soddisfatti: "E' l'avvio di una riforma. Esprimo apprezzamento al ministro Scajola che ha rispettato l'impegno privilegiando gli interessi degli assicurati rispetto a quelli delle lobby''. Il presidente dell'Adiconsum, Paolo Landi, saluta così il varo del nuovo Codice. ''L'unico neo sono i valori-punto del danno-biologico: occorre aumentarli. Ora si aprono gli spazi per ridurre le tariffe. Le resistenze e le opposizioni all'indennizzo diretto erano numerose, poiché molte sono le lobby toccate da questo provvedimento, che va nella giusta direzione e semplifica le procedure del risarcimento, avviando inoltre una concorrenza anche sulla qualità del servizio''.
Anche il Cncu, Consiglio nazionale dei consumatori, commenta con entusiasmo il provvedimento: ''L'approvazione, oggi in consiglio dei Ministri, del codice delle assicurazioni con l'introduzione della norma sul risarcimento diretto significa aver scritto una nuova pagina nella storia dei consumatori''.

Gli effetti economici di questa novità potranno essere valutati solo nel medio periodo e dipenderanno non tanto dalla semplice introduzione del sistema dell'indennizzo diretto, quanto soprattutto dalla disciplina applicativa, ancora da emanarsi, che in teoria dovrà permettere un'effettiva e significativa riduzione dei costi dei risarcimenti.

Fonte: la Repubblica, 02 settembre 2005

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

05 settembre 2005

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia