Concorso di idee per riqualificare ''Cinque piazze a Catania''. Presentati 359 progetti

26 settembre 2005

Sono 359 i progetti presentati nell'ambito del concorso di idee ''Cinque piazze a Catania'' per la realizzazione di idee progettuali che propongano efficaci soluzioni per la riorganizzazione di cinque piazze: piazza Montessori , piazza Michelangelo, piazza San Leone, piazza Santa Maria di Gesùpiazza Spirito Santo.
La commissione giudicatrice, presieduta dall'arch. Marina Galeazzi e composta dal prof. Carlo Aymonino, dagli arch. Enrica Caire e Luca Zevi e dall'ing. Gaetano Fede, appena insidiata ha catalogato tutti gli elaborati pervenuti da tutta Italia e da molte nazioni europee.

''Gli obiettivi - ha spiegato l'assessore all'Arredo Urbano Orazio D'Antoni - da raggiungere sono finalizzati a conferire la dignità e il ruolo di piazza ai cinque siti individuati. Il Comune di Catania è la prima amministrazione pubblica in Sicilia ad avvalersi del concorso di idee''.
L'esperienza concorsuale, attesa a Catania da circa 70 anni, l'ultima volta scelse il collegamento del Giardino Bellini alla via Etnea, riscuotendo un successo straordinario.
Oggi i progetti sono pervenuti da tutte le parti di Italia ed Europa.
''Il concorso delle cinque piazze - ha continuato l'assessore D'Antoni -  presenta una ulteriore particolarità: ha come obiettivo quello di dimostrare che la riqualificazione delle cinque piazze deve passare dalla costituzione di un repertorio di soluzioni ed idee progettuali''.
La progettazione dovrà essere quindi principalmente finalizzata a conferire la dignità ed il ruolo di piazza ai cinque ambiti individuati, dovrà proporre un disegno che conferisca identità riconoscibile al complesso sistema costituito da aree destinate al transito ed alla sosta dei veicoli, aree riservate ai pedoni ed ai ciclisti aree per funzioni commerciali ed in generale che riqualifichi gli spazi stradali.
Particolare attenzione dovrà essere posta alla conservazione della componente arborea ed arbustiva già esistente, in quanto l'obiettivo informatore del concorso è ispirato al programma ''piazze botaniche'' fortemente voluto dall'amministrazione, che prevede interventi all'interno degli spazi e vuoti urbani al fine di costituire nei cinque siti una sorta di giardino botanico, in cui essenze tropicali, subtropicali e decorative si integrano con l'ambiente urbano.
I lavori proposti dai progettisti trasformeranno il volto delle cinque piazze in questione.

In particolare piazza Michelangelo, attualmente una grande rotatoria veicolare, in cui poveri e disarticolati elementi di arredo urbano si confondono tra esemplari di ficus e Phoenix . L'obiettivo del concorso è la riconfigurazione del paesaggio della grande viabilità urbana dimostrandone la possibile convivenza col sistema di spazi, percorsi , aree di sosta. Il progetto terrà conto della  messe a dimora nuove essenze vegetali e della fruizione pedonale e in tutti i casi dovrà evitare di sottrarre spazio alle esigenze del transito dei veicoli e di ridurre drasticamente a dotazione di spazi per la soste degli stessi.  

Piazza Montessori, oggi utilizzata principalmente come area parcheggio per le autovetture a servizio dei limitrofi plessi scolastici ''Grazia Deledda'' e ''Turrisi Colonna'' ma anche per il vicino Ospedale Ferrarotto . L'obiettivo è quello di recuperare l'urbanità di un luogo estremamente significativo per il quartiere. In  sede progettuale si terrà conto della sistemazione delle aree pedonali, degli spazi destinati al traffico veicolare ed ai parcheggi, con soluzioni che riorganizzi la complessità funzionale, anche prendendo in considerazione l'eventuale  proposta di realizzare parcheggi interrati, di uso pubblico e per i residenti.

La piazza San Leone, tipico esempio di luogo della periferia poco conosciuto e poco fruito e attualmente scarsamente attrezzato. La piazza si caratterizza per le aree libere sul lato Est. Su quest'area il Comune ha in programma di realizzare un grande centro di quartiere, il cui progetto è in itinere. Il concorso progettuale dovrà prevedere la sistemazione delle aree pedonali, degli spazi destinati al traffico veicolare e dei parcheggi che attualmente determinano un uso improprio del marciapiede. Inoltre si punterà alla riqualificazione dell'immagine complessiva della piazza, mediante un disegno anche a livello di finiture d'arredo urbano, dei materiali e non ultimo della componente arborea ed arbustiva.

Per quanto riguarda piazza Santa Maria di Gesù, il progetto di recupero e riqualificazione deve prevedere principalmente una soluzione per integrare e valorizzare nel contesto i monumentali esemplari di ficus e migliorare l'accesso all'ospedale Garibaldi, in uno miglioramento dei flussi veicolari e pedonali ed alla creazione di spazi attrezzati per la sosta delle persone e il parcheggio dei veicoli.

Infine per piazza Spirito Santo e zone limitrofe, in sede progettuale si dovrà porre la necessaria attenzione ai progetti di trasformazione della sede viaria di via Di Prima e di via Montesanto, già avviati e in fase di realizzazione, di un itinerario ciclabile di collegamento tra via Etnea, la stazione centrale, per continuare sul lungomare fino a piazza Europa. In generale deve quindi prevedere alla sistemazione delle aree pedonali, degli spazi destinati a parcheggi, un nuovo disegno dei marciapiedi e degli elementi d'arredo, la riconfigurazione della sezione stradale e la valorizzazione dello spazio antistante la chiesa dello Spirito Santo, ancora destinata a luogo di culto.

''A questo concorso di idee - ha concluso l'assessore Orazio D'Antoni - affidiamo obiettivi ambiziosi. Le aree di concorso sono state individuate in base alla possibilità di pervenire in tempi brevi alla realizzazione delle opere di riqualificazione ''.
Adesso spetta ai commissari giudicare e scegliere i cinque progetti più interessanti.  


Assessorato Ecologia, Ambiente, Verde pubblico, Parchi naturali, Progetto S. Cristoforo e N.U.
del Comune di Catania

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

26 settembre 2005

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia