Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Consegnato a Marsala (TP) un altro edificio confiscato alla mafia

20 settembre 2005

Sabato scorso a Marsala, (Tp) è stato consegnato un altro edificio confiscato alla mafia. Beneficiario dell'immobile di via della Gioventù è la Fondazione San Vito Onlus di Mazara di cui è presidente padre Giuseppe Fiorino.
E' stato il sindaco Eugenio Galfano, accompagnato dall'assessore Paolo Pellegrino, a consegnare alla Fondazione i locali che saranno destinati a centro di accoglienza per i bisognosi. Presenti il vescovo Calogero La Piana e il Prefetto Giovanni Finazzo (per la Provincia di Trapani c'era il capo di gabinetto Ubaldo Augugliaro), la cerimonia di consegna ha avuto inizio con il taglio del nastro e una preghiera letta dallo stesso vescovo della diocesi di Mazara, collaborato da Monsignor Giuseppe Ponte e da Padre Giuseppe Sammartano.

Tutti gli intervenuti hanno avuto parole di compiacimento per l'iniziativa che - come ha detto il Prefetto Finazzo ''rappresenta una fattiva applicazione di una legge che vuole ridare valore
sociale ai beni confiscati''. Un augurio di buon lavoro è stato dato anche dal sindaco Galfano per il quale ''anche questo è un segnale di apprezzamento per l'impegno degli operatori sociali e per l'opera che continua a svolgere il Volontariato a Marsala''.
Presenti alla consegna dei locali anche i rappresentanti della famiglia di ''Nello D'Amico'', a cui è stato intitolato il centro di accoglienza. Come si ricorderà, fu proprio l'incontro di calcio per il ''Memorial D'Amico'' a dare l'imput perché si reperissero dei fondi per un centro di accoglienza. Quella raccolta di beneficenza dello scorso anno ha avuto la felice conclusione che si era prefissata, potendo ora essere utilizzata per quanti (indigenti, famiglie, ecc.) avranno la momentanea esigenza di essere ospitati dalla Fondazione
San Vito di via della Gioventù.

A suo tempo, era stata l'Agenzia del Demanio di Trapani a trasferire al Comune di Marsala - con apposito decreto - i beni confiscati che, per legge, possono essere destinati a fini istituzionali o come sedi per Associazioni che, senza fini di lucro, operano nel sociale. Da qui i tre distinti atti deliberativi, con i quali l'Amministrazione comunale di Marsala ha assegnato gli immobili ad altrettanti Enti: prima della Fondazione San Vito Onlus di Mazara, destinataria di altri locali era
stata l'Associazione Amici del terzo Mondo (centro di aggregazione immigrati); mentre il Centro Italiano Femminile utilizzerà un altro immobile confiscato a sede della sezione locale del C.I.F. I locali sono concessi in comodato d'uso, con spese condominiali e canoni vari a carico delle Associazioni, compresa la manutenzione ordinaria che si rendesse necessaria nel corso del comodato.

Comune di Marsala

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

20 settembre 2005
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia