Continua la protesta dei lampedusani. Ieri hanno bloccato il trasferimento di un centinaio di clandestini

24 novembre 2006

La protesta degli abitanti dell'isola di Lampedusa è continuata pure ieri. Dopo lo sciopero generale dei giorni scorsi per chiedere ''più attenzione'' da parte delle istituzioni, ieri mattina circa tremila persone hanno bloccato la pista dell'aeroporto di Lampedusa per impedire l'imbarco di un centinaio di immigrati dal centro di prima accoglienza, attiguo allo scalo, su un aereo destinato verso altri Cpt italiani.
I manifestanti fanno parte del Comitato cittadino costituito per sollecitare le istituzioni a risolvere i numerosi problemi, dai trasporti all'emergenza clandestini, che penalizzano l'isola.
L'iniziativa ha causato momenti di forte tensione tra i manifestanti e le forze dell'ordine. L'aereo che avrebbe dovuto trasferire gli immigrati, un airbus civile di una compagnia dell'Est, è ripartito vuoto. I manifestanti hanno poi continuato a presidiare il cancello che collega il Centro di prima accoglienza con lo scalo aeroportuale.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

24 novembre 2006

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia